Mercoledì 01 Novembre 2017 - 20:15

Cuba, Onu vota risoluzione contro embargo: contrari Usa e Israele

Dopo l'apertura di Barak Obama, Trump e i suoi alleati fanno marcia indietro

Usa-Cuba, parte il primo volo di linea dopo 50 anni

L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha votato per chiedere la fine dell'embargo degli Stati Uniti contro Cuba, approvando una risoluzione appoggiata da 191 Stati membri, con i soli voti contrari di Usa e Israele.

Un anno fa il testo era già stato approvato senza voti contrari, perché Usa e Israele avevano deciso di astenersi, nel pieno del processo di ravvicinamento con l'Avana promosso dall'amministrazione di Barack Obama. Oggi il governo di Donald Trump e i suoi alleati israeliani hanno optato per il voto contrario, parte del "nuovo approccio" della politica di Trump verso l'isola.

Il presidente Usa, che sostiene la prosecuzione dell'embargo, vuole "una maggiore enfasi sulla promozione dei diritti umani e della democrazia" sull'isola. L'ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, Nikki Haley, oggi ha difeso questa posizione e ha definito il voto dell'Assemblea generale come un "teatro politico" promosso da Cuba.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Russiagate, da Mueller mandato comparizione per Bannon

L'ex capo stratega della Casa Bianca chiamato per testimoniare davanti a un grand jury sui possibili legami fra lo staff di Trump e la Russia durante la campagna elettorale

Papa Francesco in Cile

Cile, altre 3 chiese attaccate all'alba: 9 da scorsa settimana

Gli ultimi attacchi incendiari qualche ora dopo l'arrivo di Papa Francesco.

Papa Francesco Incontro con le Autorità, con la Società civile di Santiago

Cile, Papa chiede perdono per scandali pedofilia: "Vergogna, non si ripeta"

Il pontefice parlando alle autorità cilene nel Palacio de la Moneda di Santiago su decenni di episodi perpetrati da sacerdoti

Verginità all'asta per pagarsi gli studi: 18enne italiana raccoglie 1 milione di euro

Vuole studiare a Cambridge, acquistare una casa e viaggiare: perciò ha preso la decisione di vendersi sul web. The Sun l'ha sentita e assicura che non è un falso