Venerdì 08 Aprile 2016 - 08:15

Cuba, Fidel Castro riappare in pubblico dopo 9 mesi

Il lider maximo, che non ha risparmiato critiche a Obama, non compariva da luglio

Cuba, Fidel Castro riappare in pubblico dopo 9 mesi

L'ex presidente cubano Fidel Castro, ormai 89enne, ha fatto una rara apparizione in pubblico visitando una scuola per celebrare l'anniversario della nascita di Vilma Espi, eroina della Rivoluzione cubana del 1959 e moglie del fratello Raul, l'attuale presidente. "Sono sicuro che in un giorno come oggi, Vilma sarebbe felice", ha detto Fidel, mostrato dalle immagini trasmesse dalla tv di Stato sempre seduto a una scrivania. Espin, morta nel 2007, ha lasciato una vita agiata per combattere a fianco di Castro contro il governo di Fulgencio Batista sostenuto dagli Stati Uniti. Il lider maximo, che ad agosto compirà 90 anni e che non appariva in pubblico da luglio, nei giorni scorsi non ha risparmiato una critica sprezzante alla recente visita del presidente americano Barack Obama. Tutto questo alla vigilia del congresso, la prossima settimana, del Partito comunista cubano che Castro ha fondato e guidato fino a otto anni fa e che dovrebbe dare indicazioni sul futuro percorso economico del Paese e su chi lo guiderà dopo le dimissioni di Raul, annunciate per il 2018.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Washington: Macron al Congresso Usa

Macron a Congresso Usa: "Sì multilateralismo, mai armi nucleari a Iran"

Il presidente ha rimarcato l'amicizia franco-americana, gli "ideali e valori comuni", ringraziando Trump per il "forte simbolo" dell'invito alla Francia nella "prima visita di Stato"

Vincent Bolloré fermato e interrogato per tangenti in Africa

Francia, Bolloré davanti ai giudici: accusato di corruzione

Il miliardario, primo azionista di Vivendi, avrebbe pagato delle tangenti per concessioni portuali in Africa

Alfie Evans court case

Alfie, bocciato nuovo ricorso dei genitori: no al trasferimento in Italia

La Corte d'appello di Londra non cambia idea: il bimbo, affetto da una malattia neurodegenerativa incurabile non può lasciare il Regno Unito