Giovedì 27 Ottobre 2016 - 10:45

Cristiano Ronaldo: Ho bisogno di avere nemici per motivarmi

"Mi hanno aiutato a realizzare tutto quello che ho vinto. Nessuno è più esigente di me di me stesso"

Cristiano Ronaldo: Ho bisogno di avere nemici per motivarmi

Molti nemici, molta motivazione. E' la filosofia di Cristiano Ronaldo, che si è confessato in un'intervista a 'Coach Magazine'. "Il calcio mi ha insegnato che devo usare le persone negative per motivarmi", le parole del fuoriclasse portoghese del Real Madrid. "Ho bisogno dei miei nemici. Mi hanno aiutato a realizzare tutto quello che ho vinto. Nessuno è più esigente di me di me stesso". CR7 ha poi parlato del suo rapporto con il rivale Leo Messi. "Non siamo buoni amici, ma c'è rispetto da entrambe le parti. La grande rivalità di cui parlano i media non c'è".

Da Ronaldo parole di elogio per il tecnico Zidane, "è stato l'esempio perfetto nella scorsa stagione di come gestire uno spogliatoio. Abbiamo finito bene in campionato, vinto la Champions e io ho poi vinto l'Europeo. E' stata una grande stagione per me a Madrid, lui era l'allenatore giusto". In tema tecnici, il portoghese definisce Ferguson come quello più importante con cui ha lavorato, "per me è una figura paterna. Tutti i miei allenatori sono stati importanti, ma quando sono arrivato al Manchester United ero un bambino. Improvvisamente - ha proseguito l'attaccante - mi sono trovato in uno dei più grandi club del mondo. In quel momento, avevo bisogno di qualcuno come Sir Alex". Parole positive anche per José Mourinho: "Studiava tutto nei minimi dettagli".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

ENG, Premier League, West Bromwich Albion vs FC Arsenal

Guardiola e la 'resa' del City: "Sanchez allo United? Gli auguro il meglio"

Sembra proprio che la squadra di Mou sia destinata a vincere la battaglia sul cileno conteso

Neymar non cede il rigore a Cavani: pioggia di fischi dai tifosi

Proprio quel rigore avrebbe permesso all'uruguaiano di superare Ibrahimovic in testa alla classifica dei migliori cannonieri nella storia del club

Ronaldinho File Photo

Si ritira Ronaldinho, Pallone d'oro del 2005. Tre stagioni nel Milan

Il brasiliano, 37 anni, da quasi due non gioca partite ufficiali pur essendo tesserato del Fluminense. Ha giocato nel Psg e nel Barca