Giovedì 24 Marzo 2016 - 19:45

Creato primo batterio sintetico: ha geni minimi per la vita

Un organismo sintetico ridotto all'essenziale con il minor numero di geni necessari per sopravvivere e moltiplicarsi

Il pioniere della ricerca sul genoma J. Craig Venter

 Un organismo sintetico ridotto all'essenziale con il minor numero di geni necessari per sopravvivere e moltiplicarsi. E' quanto realizzato in laboratorio dal team del pioniere della ricerca sul genoma J. Craig Venter. La cellula batterica, definita da Venter "il più semplice di tutti gli organismi", possiede soltanto 473 geni. "Questo studio permette di indagare circa la base minima della vita -  ha spiegato Venter - Penso che sia l'inizio di una nuova era". I ricercatori hanno però precisato che anche con un organismo così semplice, la base della vita rimane sfuggente e che anche dopo 5 anni di lavoro rimane incerta la funzione di almeno un terzo dei geni. I ricercatori sostengono che le loro scoperte potranno trovare applicazioni nello sviluppo di nuovi farmaci, di biocarburanti e in agricoltura.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Manifestazione Vivite dove il vino parla la  lingua di tutti

Il vino italiano vince la sfida con quello francese: è record storico

Di fatto vince l'ottimo rapporto prezzo/qualità della produzione italiana

Carbonara day, il mondo celebra (e mortifica) la nostra ricetta

Il primo piatto romano sempre più bistrattato all'estero. Ma sono tante le specialità 'ardite' spacciate per italiane

Motorola è di Lenovo: completata l'acquisizione

'Pronto, sono Marty': 45 anni fa la prima telefonata dal cellulare che cambiò il mondo

Era il 3 aprile 1973. Il modello Motorola DynaTac 8800x, soprannomiato 'scarpa' o 'mattone', pesava oltre un chilo. In Italia arrivò nel 1983. L'idea dalla saga Star Trek