Giovedì 13 Aprile 2017 - 09:45

Countdown per il Milan cinese: è la giornata del closing

Dopo 31 anni alla guida del club, Berlusconi è pronto a dire addio alla sua squadra

Countdown per il Milan cinese: è la giornata del closing

La svolta è lì, dietro l'angolo. Dopo 31 anni alla guida del Milan, Silvio Berlusconi è pronto a dire addio alla sua squadra. Resta da staccare - e non è un dettaglio - l'ultimo assegno da 190 milioni di euro, che si aggiungeranno ai 250 milioni già versati e ai 180 milioni garantiti dal fondo Elliott Management. Dopo che ieri il consiglio d'amministrazione berlusconiano ha firmato le dimissioni, incluso l'avvocato Leandro Cantamessa, che resterà però nel club da legale, oggi nel centro di Milano ci sarà il closing fra l'investitore cinese Yonghong Li e l'azionista di maggioranza del club di via Aldo Rossi, la holding Fininvest.

Li è arrivato ieri di buon mattino, giacca nera e camicia bianca, all'aeroporto di Malpensa. Il volo della Cathay Pacific su cui viaggiava con la moglie è sbarcato alle 7.19, con oltre 25 minuti di anticipo rispetto all'orario fissato. Subito dopo il trasferimento all'Armani Hotel, in via Manzoni. È stata una giornata di incontri con i legali per il broker, pronto a rilevare la maggioranza del club. Dopo aver smaltito un po' di fuso orario, è stato il momento di un lungo faccia a faccia con il braccio destro David Han Li, direttore esecutivo di Rossoneri Lux. Secondo quanto filtra, si sta procedendo con i dettagli anche dal punto di vista contrattuale. Via vai dallo studio legale Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners, che ha seguito da vicino l'operazione del prestito ponte garantito dall'hedge fund americano Elliott. Tutto va avanti, in attesa dell'arrivo anche di altri due uomini al centro della trattativa, che dovrebbero entrare nel nuovo cda, cioè Liu Bo, presidente di Haixia Capital, fondo di Stato cinese per lo sviluppo e gli investimenti, e Xu Renshuo, molto vicino a Li. Ancora, nel tardo pomeriggio, c'è stato anche un incontro con Marco Fassone, amministratore delegato designato del nuovo Milan.

Intanto, mentre si attende l'arrivo degli ultimi 190 milioni di euro nelle casse di Fininvest, la firma del closing è fissata nello studio Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, in piazza Belgioioso, a due passi dalla Scala. Non è scontato che la firma sia di primo mattino, come trapelato in giornata, visto che ci sarà anche domani un "intenso scambio di documenti". L'agenda, comunque, prevede la visita di Yonghong Li ad Arcore da Silvio Berlusconi.
Intanto, complici gli appuntamenti che segneranno il futuro societario, con la conferenza stampa di presentazione dei nuovi proprietari in programma per le 11 di domani e l'assemblea dei soci nel pomeriggio prima del primo Cda, il tecnico rossonero Vincenzo Montella ha fissato per oggi pomeriggio alle 16 a Milanello l'incontro con i giornalisti in vista della sfida con l'Inter di sabato prossimo alle 12.30, con Yonghong Li atteso in tribuna. Gli basterà poco, quindi, per capire quanto è importante vincere un derby. Che profuma tanto di Europa.

Scritto da 
  • Luca Rossi
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Conferenza stampa AC Milan - Ritiro estivo per la stagione 2018/2019

Elliott prende il controllo del Milan: pronti 50 milioni di aumento di capitale

Obiettivo del fondo "creare stabilità finanziaria e raggiungere il successo a lungo termine"

Milan vs Genoa  - Campionato italiano di calcio Serie A TIM 2017-18

Commisso: "Ancora in gioco per prendere il Milan, ma avrei voluto la Juve"

Il magnate italoamericano non ha ancora rinunciato alla trattativa con Mr Li

Il Milan di Mr Li paga per le colpe di Berlusconi e Galliani

Di solito le colpe dei padri non dovrebbero ricadere sui figli, ma stavolta l'antico adagio non funziona

AC Milan, il Presidente Li Yonghong con la  famiglia in visita a Casa Milan e al Museo

Uefa, Milan escluso per un anno dalle coppe europee. Il club fa ricorso al Tas

Fuori per violazione delle norme del fair play finanziario