Mercoledì 13 Gennaio 2016 - 13:00

Costa Concordia 4 anni dopo: ancora in corso lo smantellamento

Dopo la tragedia, in cui morirono 32 persone, la carcassa della nave rimase davanti al Giglio per oltre due anni

Il relitto della Costa Concordia

Esattamente 4 anni fa si verificò la tragedia dell'isola del Giglio. La Costa Concordia, gigante del mare della Costa Crociere, alle 21.45 urtò gli scogli delle Scole davanti all'isola toscana, a causa del cosiddetto 'inchino'. Francesco Schettino era comandante della nave, oltre 4mila le persone si trovavano a bordo, 32 i morti. A quattro anni di distanza una parte della nave da crociera, la maggiore quanto a tonnellaggio mai naufragata, deve essere ancora smantellata. La carcassa della Concordia rimase davanti al Giglio per oltre due anni, fino a quando, dopo le pratiche di raddrizzamento, non fu spostata al porto di Genova per la sua lenta demolizione.

Loading the player...

In seguito al naufragio fu avviato a Grosseto un processo titanico, nel quale il comandante della nave, Francesco Schettino, ha dovuto rispondere alle accuse di omicidio colposo plurimo, lesioni colpose, naufragio e abbandono di nave. L'11 febbraio 2015 Schettino è stato condannato in primo grado a 16 anni di reclusione, per omicidio plurimo colposo e lesioni colpose, per naufragio colposo e abbandono della nave.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Muore a 170 km/h sull'A1 girando un video: l'appello della madre

Muore a 170 km/h sull'A1 girando un video: l'appello della madre

Ana ha perso la vita a soli 25 anni sull'autostrada a Bologna

Lecco, 78enne ritrovato senza vita in una baita

Lecco, 78enne ritrovato senza vita in una baita

L'allarme di un conoscente che non lo vedeva da qualche giorno

Coldiretti: Nei ristoranti fuorilegge 3 bottiglie di olio su 4

Coldiretti: Nei ristoranti fuorilegge 3 bottiglie di olio su 4

Nel 76% dei casi non viene rispettata la legge europea 2013 bis

Dopo 4 anni lavora 72,8% dei laureati, ma uno su due è precario

Dopo 4 anni lavora 72,8% dei laureati, ma uno su due è precario

Lo comunica l'Istat nel suo report 'I percorsi di studio e lavoro dei diplomati e dei laureati'