Mercoledì 27 Aprile 2016 - 07:45

Cosenza, strutture turistiche evadevano Imu per 2 milioni

La scoperta da parte della finanza sul litorale cosentino

Guardia di Finanza al lavoro nel cosentino: nel mirino strutture turistiche

La Guardia di Finanza di Cosenza ha intensificato i controlli di natura fiscale per appurare i corretti pagamenti dell'Imu. Durante il monitoraggio del territorio cosentino, le Fiamme Gialle si sono concentrate sulla categoria catastale che comprende stabilimenti balneari, alberghi e strutture ricettive presenti nella fascia costiera provinciale. Dai primi controlli effettuati nei confronti di 10 attività imprenditoriali prevalentemente operanti nel settore turistico, è emerso il mancato versamento di Imu, dal 2012 al 2015, per circa 2 milione di euro. All’imposta evasa andrà aggiunto anche il pagamento di una sanzione amministrativa del 30% dell’importo dovuto nei casi di ritardi nei pagamenti superiori a 90 giorni.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mamma uccide figli a Suzzara in provincia di Mantova

Catania, due anziane sorelle uccise in casa: ipotesi rapina

I corpi trovati nella loro nella loro abitazione di Ramacca messa a soqquadro. Indagano i caraninieri

Processo a carico di Marco Cappato, accusato di aiuto al suicidio per vicenda dj Fabo

Dj Fabo, Cappato: "Era mio dovere aiutarlo a morire"

L'esponente dei Radicali al processo che lo vede imputato per aiuto al suicidio e per aver accompagnato in auto in Svizzera il 40enne milanese

Matteo Renzi visita la Tegim Telethon a Pozzuoli

Malattie rare: oltre 6mila patologie colpiscono 600mila italiani

Sono casi gravi, spesso letali, e spesso non esistono terapie disponibili