Mercoledì 27 Aprile 2016 - 07:45

Cosenza, strutture turistiche evadevano Imu per 2 milioni

La scoperta da parte della finanza sul litorale cosentino

Guardia di Finanza al lavoro nel cosentino: nel mirino strutture turistiche

La Guardia di Finanza di Cosenza ha intensificato i controlli di natura fiscale per appurare i corretti pagamenti dell'Imu. Durante il monitoraggio del territorio cosentino, le Fiamme Gialle si sono concentrate sulla categoria catastale che comprende stabilimenti balneari, alberghi e strutture ricettive presenti nella fascia costiera provinciale. Dai primi controlli effettuati nei confronti di 10 attività imprenditoriali prevalentemente operanti nel settore turistico, è emerso il mancato versamento di Imu, dal 2012 al 2015, per circa 2 milione di euro. All’imposta evasa andrà aggiunto anche il pagamento di una sanzione amministrativa del 30% dell’importo dovuto nei casi di ritardi nei pagamenti superiori a 90 giorni.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Ancora piogge e temporali: il meteo del 22 e 23 maggio

Le previsioni dell'aeronautica militare

Asti, un reportage tra i luoghi dei 5 omicidi che hanno sconvolto la città

Tabaccaio ucciso durante una rapina: 5 arresti ad Asti

Manuel Bacco perse la vita nel 2014, cercando di difendere la moglie dai malviventi

Blitz allevatori all'Antitrust per la 'Guerra del latte'

Antitrust, al via al 13mo convegno: tra gli sponsor anche Intesa San Paolo

I lavori saranno aperti il prossimo 24 maggio dal Johannes Laitenberger, direttore generale della concorrenza della Commissione europea e dal presidente Agcm Giovanni Pitruzzella

Bari, turista americana trovata morta in un b&b con lividi sul collo

Fermo, lite culmina in tragedia: pensionato uccide la moglie con un fucile

Le ha sparato tre colpi al petto, durante un litigio in camera da letto