Venerdì 27 Maggio 2016 - 13:45

Donna uccisa e bruciata in auto: arrestato pregiudicato

Ic arabinieri di Scalea hanno arrestato un uomo con l'accusa di omicidio e occultamento di cadavere

Cosenza, donna uccisa e bruciata in auto:arrestato pregiudicato

Questa mattina all'alba i carabinieri di Scalea hanno arrestato, in via cautelare, un uomo con l'accusa di omicidio volontario aggravato e occultamento di cadavere. Il sospettato, classe '72, si chiama Sergio Carrozzino. L'operazione ha avuto origine lo scorso dicembre con il rinvenimento in una località periferica di Belvedere Marittimo (CS) dei resti di un'autovettura totalmente distrutta dalle fiamme con all'interno i resti di una donna successivamente identificata in Rodrigues De Matos Silvana, della quale il marito aveva denunciato la scomparsa poco prima. La donna, uscita di casa per andare a fare la spesa nel tardo pomeriggio del 12.12.2015, veniva sorpresa dal suo assassino all'interno del parcheggio del supermercato dove si era recata per fare delle compere.  

Sergio Carrozzino, sorvegliato speciale con obbligo di dimora, è stato scarcerato nell'aprile del 2015 dopo aver espiato una condanna definitiva a 15 anni di reclusione per l'omicidio del fratello del cognato della donna assassinata. Vista la sua pericolosità l'arresto è avvenuto con l'impiego delle unità speciali dei Carabinieri del Gruppo Operativo Calabria. 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

San Raffaele, si è suicidato Mario Cal

Mafia, spallata a fiancheggiatori Matteo Messina Denaro: 30 indagati

Blitz a Castelvetrano (Trapani). Coinvolte persone arrestate negli anni o che hanno avuto legami con il latitante

Ucraina vaccinazione

Vaccini, Consulta: "Diritto a indennizzo in caso di menomazioni permanenti"

Sempre che sia accertato un nesso di causalità tra somministrazione del vaccino e menomazione permanente

Rapina con sparatoria a Portile (MO)

Viterbo, coniugi uccisi in casa e avvolti nel cellophane: si cerca il figlio

L'uomo al fratello aveva raccontato di aver portato i genitori in una clinica senza indicare il nome della struttura

Ingresso scuola Materna in via Aretusa

Cosenza, bimbi maltrattati alla scuola d'infanzia: sospese due maestre

Pizzicotti, schiaffi e tirate d'orecchio verso i piccoli