Giovedì 11 Maggio 2017 - 14:45

La Corte Ue: Per Uber serve la licenza come per i taxi

"Può essere richiesto di ottenere le necessarie autorizzazioni in base alla legge nazionale", si legge nel parere dei giudici

Corte Ue: Per Uber serve la licenza come per i taxi

Uber fornisce un servizio di trasporto e può dunque essere obbligata a ottenere delle licenze. È quanto afferma un consulente della Corte di giustizia dell'Unione europea con sede in Lussemburgo, Maciej Szpunar. Si tratta di un parere non vincolante, ma nella maggior parte dei casi l'orientamento espresso in questo tipo di pareri viene seguito dai giudici della Corte. "La piattaforma elettronica Uber, sebbene innovativa, rientra nel campo dei trasporti: a Uber può dunque essere richiesto di ottenere le necessarie licenze e autorizzazioni in base alla legge nazionale", si legge nel parere.

Il consulente legale si è pronunciato sul caso presentato da un'associazione di conducenti di taxi di Barcellona, che sostenevano che Uber fosse coinvolto in concorrenza sleale con il suo servizio UberPOP, che si avvale di conducenti senza licenza.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Open Arms: "Nessuna denuncia contro l'Italia". La Libia respinge le accuse

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"

Foto diffusa dal profilo Instagram di Kensington Palace - Credit: Matt Porteus

Il principe George compie 5 anni: tanti auguri al royal baby più amato

Pioggia di messaggi affettuosi sui social. E in dono arriva anche una moneta commemorativa

Usa, barricato nel market di Hollywood uccide una donna: bloccato

Prima ha sparato alla nonna e alla fidanzata: durante la fuga si è rifugiato nel supermercato prendendo in ostaggio diverse persone. Alla fine si è arreso

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms accusa Libia e Italia. Viminale: "Bugie, li denunciamo"

La nave sbarca in Spagna con a bordo i cadaveri della donna e del bimbo recuperati a largo delle coste della Libia e Josepha, unica sopravvissuta al naufragio