Giovedì 14 Gennaio 2016 - 12:45

Corte Strasburgo condanna Italia per sangue infetto

Saranno risarciti coloro che sono stati infettati in seguito a trasfusioni

Decine di cittadini donano sangue per feriti dopo attacchi a Parigi

La Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo ha condannato l'Italia per la violazione dell'articolo 6.1 per i casi di pazienti che sono stati infettati attraverso trasfusioni di sangue. La Corte ha stabilito che dovranno essere risarciti 889 cittadini italiani nati tra il 1921 e il 1993 che vivono tra Italia e Australia. I soggetti sono stati infettati da vari virus (Aids, epatite B e C) durante cure o operazioni.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Esselunga, lunedì mattina supermercati chiusi per scomparsa Caprotti

Esselunga, lunedì mattina supermercati chiusi per scomparsa Caprotti

Il fondatore della grande catena di supermercati è morto all'età di 90 anni

Papa: C'è una guerra mondiale contro il matrimonio, teoria del gender grande nemica

Papa: Teoria del gender grande nemica del matrimonio

Bergoglio in visita in Georgia torna a difendere l'unione tra uomo e donna: "I divorzi sporcano l'immagine di Dio"

Firenze, cadavere decapitato trovato nel bosco: è mistero

Firenze, ritrovato cadavere in un bosco: era impiccato

L'uomo aveva la testa praticamente staccata dal resto del corpo

Mps, ex vertici banca rinviati a giudizio: processo al via il 15/12

Mps, ex vertici banca rinviati a giudizio: processo il 15 dicembre

Il gup Cristofano si pronuncerà il 14 ottobre sulla richiesta di patteggiamento