Giovedì 22 Giugno 2017 - 11:15

La Corte di Strasburgo condanna di nuovo l'Italia per i fatti della Diaz

Sugli eventi del 2001 rileva una violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo

Corte Strasburgo condanna di nuovo Italia per fatti Diaz e leggi inadeguate tortura

Ancora una condanna all'Italia per i fatti della scuola Diaz durante il G8 di Genova da parte della Corte europea per i diritti dell'uomo. Secondo i giudici le leggi italiane non sono adeguate a punire, e ancora prima, a prevenire gli atti di tortura perpetrati dalle forze dell'ordine. Nel dettaglio, per quanto riguarda i fatti avvenuti nella notte tra il 20 e 21 luglio 2001 nella scuola Diaz ai danni di 42 persone, la Corte di Strasburgo rileva un'ulteriore violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo (Cedu) che impone il divieto di tortura e di trattamenti inumani o degradanti.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Forte scossa di terremoto 4.2 in Molise: paura e gente in strada

Panico in tutta la regione, da Termoli a Campobasso. Avvertita anche in Abruzzo e Puglia

Udine, ritrovate le gemelline scomparse: erano in un bosco con il loro cane

Le bambine si erano allontanate da casa con il cane di famiglia mentre la madre stava preparando la cena. Stanno bene

Caldo e sole su tutta l'Italia: il meteo del 25 e 26 aprile

Le previsioni a cura dell'Aeronautica militare