Giovedì 22 Giugno 2017 - 11:15

La Corte di Strasburgo condanna di nuovo l'Italia per i fatti della Diaz

Sugli eventi del 2001 rileva una violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo

Corte Strasburgo condanna di nuovo Italia per fatti Diaz e leggi inadeguate tortura

Ancora una condanna all'Italia per i fatti della scuola Diaz durante il G8 di Genova da parte della Corte europea per i diritti dell'uomo. Secondo i giudici le leggi italiane non sono adeguate a punire, e ancora prima, a prevenire gli atti di tortura perpetrati dalle forze dell'ordine. Nel dettaglio, per quanto riguarda i fatti avvenuti nella notte tra il 20 e 21 luglio 2001 nella scuola Diaz ai danni di 42 persone, la Corte di Strasburgo rileva un'ulteriore violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo (Cedu) che impone il divieto di tortura e di trattamenti inumani o degradanti.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ischia, le casa crollate per il terremoto / VIDEO

Il terremoto di 3.6 ha causato diversi crolli, feriti e danni alle abitazioni

Omicidio Suicidio a Dogaletto di Mira

Genova, maltratta moglie e tenta di annegare il figlio di 9 anni: arrestato ucraino 27enne

È accaduto a Stazione di Recco: l'uomo da anni ha problemi di abuso alcolici

Terremoto Ischia, almeno una vittima. Altri dispersi ancora sotto le macerie

La scossa è stata di magnitudo 4.0: diversi crolli e feriti. Salvati due bambini, un neonato di sette mesi e il suo papà

Miles Teller e la fidanzata Keleigh Sperry alle Hawaii

Sardegna, furto sabbia a Elmas: 1000 euro di multa per turisti

Il corpo forestale invita i turisti a mantenere un comportamento rispettoso nella fruizione delle spiagge