Venerdì 22 Aprile 2016 - 11:15

Corruzione, Davigo: I politici non hanno smesso di rubare

Sul governo Renzi il presidente Anm dice: "Fa le stesse cose di Berlusconi, aumenta le soglie di rilevanza penale"

Piercamillo Davigo a 'Otto e Mezzo'

I politici "non hanno smesso di rubare; hanno smesso di vergognarsi. Rivendicano con sfrontatezza quel che prima facevano di nascosto. Dicono cose tipo: 'Con i nostri soldi facciamo quello che ci pare'. Ma non sono soldi loro; sono dei contribuenti". Così al 'Corriere della Sera' Piercamillo Davigo, presidente dell'Anm. Secondo Davigo "prendere i corrotti e' difficilissimo. Nessuno li denuncia, perché tutti hanno interesse al silenzio: per questo sarei favorevole alla non punibilità del primo che parla. Il punto non è aumentare le pene; è scoprire i reati. Anche con operazioni sotto copertura, come si fa con i trafficanti di droga o di materiale pedopornografico: mandando i poliziotti a offrire denaro ai politici, e arrestando chi accetta. Lo diceva anche Cantone; anche se ora ha smesso di dirlo".

Sul governo Renzi dice: "Fa le stesse cose di Berlusconi, aumenta le soglie di rilevanza penale. Aumenta la circolazione dei contanti, con la scusa risibile che i pensionati non hanno dimestichezza con le carte di credito; ma lei ha mai visto un pensionato che gira con tremila euro in tasca?".

"Si ruba più di prima? Si ruba in modo meno organizzato. Tutto e' lasciato all'iniziativa individuale o a gruppi temporanei. La corruzione e' un reato seriale e diffusivo: chi lo commette, tende a ripeterlo, e a coinvolgere altri. Questo da' vita a un mercato illegale, che tende ad autoregolamentarsi: se il corruttore non paga, nessuno si fidera' piu' di lui. Ma se l'autoregolamentazione non funziona piu', allora interviene un soggetto esterno a regolare il mercato: la criminalita' organizzata", ha aggiunto. Sul rapporto tra toghe e politica, Davigo spiega: "Secondo me i magistrati non dovrebbero mai fare politica. Perché sono scelti secondo il criterio di competenza; e avendo guarentigie non sono abituati a seguire il criterio di rappresentanza. Per questo i magistrati sovente sono pessimi politici".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mamma uccide figli a Suzzara in provincia di Mantova

Catania, due anziane sorelle uccise in casa: ipotesi rapina

I corpi trovati nella loro nella loro abitazione di Ramacca messa a soqquadro. Indagano i caraninieri

Senato - ddl sul biotestamento

Elezioni, Camere sciolte prima di Capodanno. 4 marzo possibile election day

Prende quota la scelta di un unico giorno di voto per Politiche e Regionali

Senato - ddl su biotestamento

Biotestamento, giovedì ok finale e sarà legge. Ecco cosa prevede

Ha retto l'asse Pd-M5S: i diversi voti a scrutinio segreto che avrebbero potuto modificare la legge sono stati respinti con una maggioranza tra i 144 agli oltre 160 consensi