Giovedì 04 Febbraio 2016 - 16:30

Cori razzisti a Koulibaly: curva Lazio chiusa 2 turni

La società capitolina è stata anche sanzionata di 50mila euro

Lazio-Napoli sospesa dopo i cori razzisti

Curva Nord chiusa per due giornate. E' questa la sanzione decisa dal giudice sportivo di Serie A nei confronti della Lazio, in seguito ai cori razzisti nei confronti di Koulibaly che hanno portato alla sospensione, per qualche minuto, del match di ieri contro il Napoli allo stadio Olimpico. La società capitolina è stata anche sanzionata di 50mila euro. Un'altra ammenda di 15mila euro è stata inflitta alla Lazio per i cori contro i tifosi napoletani.

Nel comunicato del giudice si legge che nel suo referto l'arbitro Irrati attesta che "al minuto 22 e 10 secondi del secondo tempo interrompevo momentaneamente la gara richiamando tutti i calciatori nel cerchio di centrocampo poiché dalla Curva Nord occupata dai tifosi della Lazio provenivano cori razzisti nei confronti del calciatore n. 26 del Napoli Koulibaly Kalidou fin dal 1° del secondo tempo, infatti ogni volta che il calciatore di colore n. 26 del Napoli giocava il pallone dalla Curva Nord occupata dai tifosi della Lazio venivano indirizzati alla sua persona urla del tipo: - buuuh - a scopo inequivocabilmente razzista". Anche la relazione della Procura Federale attesta che "al 5' e al 16' del primo tempo circa 4.000 tifosi della Lazio occupanti i settori 'Curva Nord', 'Distinti Tevere' e 'Distinti Monte Mario' lato nord intonavano - bu bu - quando il calciatore del Napoli Koulibaly era in possesso di palla. Tale comportamento veniva ripetuto dagli stessi settori e all'incirca dallo stesso numero di persone al 17' e 22' del secondo tempo".

Il giudice, "ritenuto che tale becera condotta della tifoseria bianco-celeste integra inequivocabilmente, senza la necessità di ulteriori approfondimenti, gli estremi del 'comportamento espressivo di discriminazione per origine di razza', rilevante agli effetti sanzionatori per la sua 'dimensione' e 'reale percettibilità'" e "considerato che la società Lazio deve rispondere a titolo di responsabilità oggettiva della deprecabile condotta dei propri sostenitori e che per identica violazione era stata disposta la sospensione condizionale dell'esecuzione della relativa sanzione (Lazio-Genoa del 10 febbraio 2015)", delibera di sanzionare la Lazio "con l'ammenda di euro 50.000 e con obbligo di disputare una gara con i settori denominati 'Curva Nord', 'Distinti Tevere Lato Nord' e 'Distinti Monte Mario Lato Nord' privi di spettatori, disponendo la revoca della sospensione dell'esecuzione della sanzione inflitta in occasione della gara Lazio-Genoa del 9 febbraio 2015, per mancata decorrenza dell'annuale 'periodo di prova'".

Dopo il brutto episodio dei cori razzisti, tantissimi attestati di stima e solidarietà sono arrivati a Koulibaly, che nella notte ha voluto ringraziare i suoi sostenitori: "Una vittoria importante! Però stasera voglio ringraziare tutti per i messaggi di solidarietà che mi sono arrivati. Voglio ringraziare anche i giocatori della Lazio, ma soprattutto l'arbitro Irrati per il suo coraggio. Ringrazio i miei compagni di squadra, la società e i nostri tifosi che sono stati di un grande sostegno contro queste brutti cori! Andiamo avanti e forza Napoli sempre!". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milan vs AEK Atene  - Europa League

Europa League, Milan sbatte su Anestis: 0-0 con l'Aek a San Siro

Il Milan resta prima nel girone D con 7 punti, a +2 proprio sui greci

Atalanta - Apollon

Europa League: Atalanta supera 3-1 Apollon, qualificazione vicina

Gli orobici salgono infatti a 7 punti e, complice la sconfitta casalinga dell'Everton contro l'Olympique Lione, si portano a +5 sulla terza classificata

Europa League, Nizza vs Lazio

Europa League, Lazio inarrestabile: Nizza ko 3-1, doppietta Milinkovic

Un successo, il terzo in altrettante partite, che consente alla squadra di Inzaghi di ipotecare la qualificazione ai sedicesimi

Milan vs AEK Atene  - Europa League

Europa League, Milan-Aek 0-0 e Atalanta-Apollon 3-1

I rossoneri sfidano i greci mentre al Mapei Stadium gli orobici di Gasperini sono avversari dell'Apollon Limassol