Mercoledì 25 Gennaio 2017 - 23:00

Coppa Italia, pagelle Juve-Milan: magia Pjanic, follia Locatelli

Buona la prestazione di Bonucci e Dybala, tra i rossoneri spicca Bacca

Coppa Italia, le pagelle di Juve-Milan 2-1: magia Pjanic, follia Locatelli

Le pagelle di Juventus-Milan 2-1, quarti di finale di Coppa Italia.

JUVENTUS

NETO 6 Come le stelle di Cronin: sta a guardare, mai impegnato dai milanisti. Poi però si accende Bacca e per il brasiliano cala il buio. Bravo su Kucka e Deulofeu.

BARZAGLI 6,5 A destra non è il suo ruolo ma sa adattarsi e ogni tanto raddoppia per dare conforto a  Cuadrado.

BONUCCI 7 Le sue sventagliate in fase di impostazione aprono il Milan come una scatola di sardine. E in difesa è puntuale...

RUGANI 6 Tenuto conto delle premesse e del potenziale offensivo rossonero, trascorre una serata tranquilla.

ASAMOAH 6,5 Tonico sulla fascia mancina, scodella il cross per il vantaggio della Juventus, conquista la punizione del raddoppio. Valida alternativa di Alex Sandro a dispetto di un calo nella ripresa.

KHEDIRA 6 Si trova bene in coppia con Pjanic, poco alla volta sta ritrovando dinamismo e podismo. Nel secondo tempo, però, soffre.

PJANIC 6,5 Il capolavoro su punizione vale il prezzo del biglietto. Ma è la lievitazione tattica nel ruolo di playmaker davanti alla difesa che conforta Allegri.

CUADRADO 6,5 Intraprendente, avantindré che manda ai matti Antonelli. Insomma, uno che c'è. Come il tacco per il gol di Dybala.

DYBALA 6,5 Dieci minuti per lasciare il suo graffite, ovviamente d'autore. E il contratto scadenza 2021 si avvicina. ALEX SANDRO (22' st) 6 Ordinaria amministrazione.

MANDZUKIC 6,5 Fa a botte con Kucka e vince lui. La solita prestazione generosa anche se, fatalmente, la nuova posizione lo tiene lontano dalla porta. Ma quando ha la palla-gol per due volte sciupa.

HIGUAIN 5,5 Serata di ispirazione intermittente, forse colpa delle poche palle che gli capitano da sbattere dentro.

All. ALLEGRI 6 Ha trovato la Juventus che sperava e che voleva. Almeno per un tempo, il primo, poi il solito semi-blackout.

 

MILAN

DONNARUMMA 6 Due gol uno dietro l'altro: imparabile il primo, intercettabile il secondo perché la punizione di Pjanic è chirurgica ma il tuffo non reattivissimo sul palo di appartenenza. Miracoloso su Pjanic.

ABATE 6 Non è il caso di spingere troppo, anche perché dalle sue parti Asamoah attacca come un treno. PASALIC (19' st) 6 Si getta nella mischia.

ZAPATA 6 Tenta di metterci una pezza. Sempre.

ROMAGNOLI 5 Ci capisce poco tra Higuain, Dybala, eccetera eccetera...

ANTONELLI 6 Preso in mezzo tra Cuadrado e Dybala, finisce per non marcare nessuno e la Juventus passa. Cresce nella seconda parte della gara.

KUCKA 5,5 Rissoso e irascibile, poco produttivo per Montella. Meglio nella ripresa.

LOCATELLI 4 Una delusione perché invece di ergersi a protagonista del centrocampo rossonero gioca a nascondino. E poi si fa cacciare con il Milan in rimonta per un doppio giallo senza attenuanti.

BERTOLACCI 5,5 Potrebbe e dovrebbe fare di più, al contrario si accartoccia su se stesso e non trova sbocchi offensivi. HONDA (45' st) ng.

SUSO 5 Non segue Asamoah nella dinamica del primo gol bianconero, non riesce mai a innescarsi. Serata opacissima.

BACCA 6,5 Un guizzo, uno solo, ma di classe. Gol numero nove per il colombiano. DEULOFEU (35'st) 6 Esordio in rossonero per lo spagnolo che sfiora il gol.

BONAVENTURA 5,5 Almeno ci prova, anche se con risultati non esaltanti.

All. MONTELLA 6 Il Milan regala un tempo alla Juventus, la follia di Locatelli forse smonta l'ennesima rimonta.

ARBITRO

IRRATI 5,5 Uso smodato dei cartellini.

Scritto da 
  • Vittorio Oreggia
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

AC Milan, il Presidente Li Yonghong con la  famiglia in visita a Casa Milan e al Museo

Giallo su inchiesta Milan-Li. Procura e Berlusconi smentiscono

Il caso nato dalle rivelazioni de 'La Stampa', che parla di un'indagine sulla cessione del club a prezzi gonfiati in cui si ipotizza il reato di riciclaggio

Sampdoria - Spal

Juve, Emre Can sempre più vicino. Piace Praet della Samp

Difficile, però, che il tedesco del Liverpool arrivi subito. Sondaggi per Cristante e Pellegrini

Cori razzisti a Matuidi: nessuna sanzione per il Cagliari

Il giudice sportivo: "Le espressioni non sono state percepite dal direttore di gara né dai collaboratori"