Martedì 15 Dicembre 2015 - 13:45

Coppa Italia: Inter vola ai quarti, tris al Cagliari

Cavalcata vincente per i nerazzuri che con un secco 3-0 stendono gli isolani e continuano la marcia in coppa

3-0 netto per l'Inter

L'Inter c'è. E non scherza neanche in Coppa Italia. Il Cagliari si arrende a San Siro negli ottavi di finale 3-0. Vantaggio di Palacio al 24', poi palo per i sardi di Pisacane al 51' e raddoppio di Brozovic al 71'. C'è anche tempo per il tris di Perisic all'81'.I nerazzurri incontreranno ai quarti la vincente di Napoli-Verona (domani alle 19). Turnover profondo di Roberto Mancini. Carrizo va in porta, D'Ambrosio al centro della difesa con Juan Jesus, Manaj e Palacio formano la coppia d'attacco in un mix di gioventù ed esperienza (18 anni il primo, 15 in più per l'argentino). Il Cagliari risponde con Cerri e Giannetti in avanti. La differenza tra la prima della classe della Serie A e la seconda forza del campionato cadetto non si vede subito. Il primo brivido della partita, infatti, porta la firma dei sardi: capitan Benedetti (11') non trova la porta da ottima posizione con il mancino su una punizione da sinistra di Di Gennaro. Kondogbia squilla dalle parti di Cragno al 13' con un sinistro facile.

 

L'Inter per salire in cattedra si affida spesso alla corsa e alla fantasia di Biabiany. Come al quarto d'ora: triplo dribbling dell'ex Parma a 40 metri dal bersaglio, scambio con Brozovic, taglio in area e tocco da due passi del francese respinto da Cragno. Ancora Biabiany protagonista poco dopo: cross insidioso da destra, Palacio va di testa e il portiere rossoblù, nel giro dell'Under 21, con un miracolo mette in angolo. Sono le prove del gol. L'1-0 arriva al 24': assist di Juan Jesus da sinistra, velo involontario di Manaj in area e tocco sotto vincente di Palacio. La reazione del Cagliari non manca: Tello imbecca (32') Giannetti in area con i centrali distratti, Carrizo dice di no con sicurezza. Allora, Brozovic pesca il taglio di Montoya profondo, che mette in mezzo in spaccata e il solito Palacio arriva di un soffio in ritardo sul pallone, con il portiere fuori causa. Brivido per i poco più di 17 mila di San Siro poco prima dell'intervallo. Joao Pedro si beve Juan Jesus, entra nei 16 metri e chiama Carrizo alla risposta in due tempi. Manaj ci prova subito in avvio di ripresa, ma lancia un cioccolatino a Cragno per due volte in pochi secondi. Massimo Rastelli prova la prima mossa: fuori uno spento Tello, spazio a Colombatto.

 

L'Inter rischia la doccia fredda al 51': punizione con il goniometro di Di Gennaro da destra, Pisacane si avvita e la palla bacia il palo, Carrizo è inerme. Poco dopo Medel (con il turbante per una botta alla testa) sfiora il gol con una capocciata di un pelo a lato e poi spara alle stelle dal limite. Doppia occasione clamorosa per l'Inter al 65': Di Gennaro perde palla davanti all'area, Manaj recupera ma si fa anticipare da Cragno e poi il centrocampista cagliaritano respinge una botta alla cieca di Brozovic. Che si fa perdonare al 71' con un tiro a giro da 20 metri che lascia Cragno di sasso. Via alla girandola di cambi: Perisic e Gnoukouri per Palacio e Medel nell'Inter, fuori Di Gennaro e Giannetti tra gli ospiti e spazio a Farias e Melchiorri. Quest'ultimo ci prova subito, ma fa solo il solletico a Carrizo con una ciabattata. La resa del Cagliari arriva all'81': palo di Brozovic con un'altra parabola dal limite, Perisic raccoglie la respinta e mette in rete senza problemi. Il tris è servito. Svarione di Gnoukouri all'88', Farias vola verso la porta a tu per tu con il portiere, che esce fuori area con coraggio e lascia la squadra a secco. C'è anche tempo per una semirovesciata di Nagatomo annullata dalla manona di Cragno. Già piove sul Cagliari, adesso rischia di grandinare. Finisce con l'Inter che non sbaglia un colpo. Cagliari ko 3-0.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Real Madrid vs Gremio - Mondiale per Club

Mondiale per Club, il Real sul tetto del Mondo: Ronaldo doma anche il Gremio

Mai nessuna squadra era riuscita a vincere il trofeo per due anni di fila con la nuova formula

Milan vs Hellas Verona - Coppa Italia 2017/2018

Milan, Uefa respinge la richiesta di voluntary agreement

Ci sono ancora delle incertezze per quanto riguarda il rifinanziamento del debito che deve essere rimborsato a ottobre 2018

Milan vs Hellas Verona - Coppa Italia 2017/2018

Calcio, Milan fra caso Donnarumma e sentenza Uefa. Tifosi contro Raiola

l giovane portiere campano contestato dai supporters. Il club fa quadrato intorno al suo numero 1

Sturaro e la lite su Instagram con un dodicenne: "Ritardato"

Bufera sul calciatore della Juve dopo una lite dai toni molto accesi con un piccolo tifoso napoletano