Giovedì 01 Dicembre 2016 - 20:45

Coppa Italia, Genoa avanti a fatica: Perugia ko dopo 120'

I liguri vincono 4-3 ai supplementari

Coppa Italia: Genoa avanti a fatica, Perugia ko dopo 120'

Con qualche apprensione di troppo, il Genoa si qualifica per gli ottavi di finale di Coppa Italia. I liguri infatti superano ai tempi supplementari (4-3) un ostico e coraggioso Perugia, capace di rimontare nella ripresa dal 2-0 al 2-2 e di vendere cara la pelle fino ai tempi supplementari, quando la stanchezza degli umbri e il maggior tasso tecnico dei padroni di casa ha permesso al 'Grifone' di centrare una qualificazione più sofferta del previsto. Tra i tanti giovani schierati in campo da Juric è il più esperto di tutti, Goran Pandev, il protagonista assoluto della serata con una doppietta che consente al macedone di rilanciare le proprie ambizioni anche in campionato. Dall'altra parte onore al Perugia, in partita fino alla fine e fuori a testa altissima dalla competizione.

Pronti-via e il Genoa è subito in vantaggio. Dopo i due gol segnati alla Juventus Simeone non si ferma più e al 3' sblocca il risultato con un colpo di testa. Il Perugia accusa al colpo e rischia di capitolare nuovamente nei minuti successivi, ma un paio di interventi decisivi di Elezaj su Simeone e Ocampos permettono all'undici di Bucchi di restare in partita. Dopo un tentativo degli ospiti firmato Guberti (Lamanna è attento), i liguri trovano il raddoppio al 37' con un eurogol di Pandev che da fuori area fa partire un missile che finisce sotto la traversa per il 2-0. Sul finire del primo tempo il Perugia tenta una timida reazione: Dezi trova sulla sua strada Lamanna, Ricci poco dopo è sfortunato con una bella conclusione al volo che termina sul fondo di un soffio.

Nella ripresa il Genoa, forte del doppio vantaggio, commette l'errore di considerare già archiviato il discorso qualificazione e subisce in meno di venti minuti la rimonta di un Perugia mai domo. Dopo un paio di occasioni di Drolé e Bianchi, all'8' è proprio l'ex attaccante del Torino ad accorciare le distanze con un tocco facile facile da due passi dopo il palo colpito da Drolé. Gli ospiti continuano a premere e al 18' trovano il 2-2 con un colpo di testa nell'area piccola di Drolé. Il 'Grifone' si sveglia a quel punto dal torpore della ripresa e sfiora nuovamente il vantaggio con Ninkovic, subentrato nel secondo tempo e tra i più attivi. Nel finale è Burdisso a colpire la traversa da due passi in spaccata prolungando così la sfida ai tempi supplementari, dove torna ad emergere la maggior qualità dei padroni di casa, complice anche la stanchezza del Perugia. Al 4' Pandev di testa fallisce l'appuntamento con il 3-2, ma ha modo di riscattarsi cinque minuti dopo riportando avanti il 'Grifone' con un potente tiro sotto la traversa. Nel secondo supplementare Ninkovic da posizione defilata firma il 4-2 che mette in cassaforte la qualificazione. In pieno recupero infine arriva un'altra splendida rete, questa volta messa a segno da Di Nolfo, che rende meno amara la sconfitta del Perugia per il 4-3 finale.

Scritto da 
  • Alberto Zanello
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Juventus vs Cagliari

Juve fa tris e stronca il Cagliari. Prima volta del var

Le reti di Mandzukic, Dybala e Higuain consentono ai bianconeri di iniziare nel migliore dei modi la rincorsa al settimo scudetto consecutivo

Inter - Roma

La prima volta della Serie A con il Var. Dai gol dubbi ai cartellini

La teconologia sarà impiegata per le situazioni 'da protocollo', cioè gol, rigori, rossi diretti e scambi di identità

ISL, FIFA WM 2018 Qualifikation, Island vs Kroatien

Calciomercato, Milan-Kalinic standbye, rottura Borriello-Cagliari

E dopo oltre 24 ore di attesa finalmente la Juventus ha ufficializzato l'ingaggio di Blaise Matuidi dal Paris Saint-Germain

Conferenza stampa AIA e presentazione VAR

Calcio, al via rivoluzione Var: ma deciderà sempre solo arbitro

Una vera e propria rivoluzione per il mondo del calcio, da tanti richiesta