Martedì 04 Aprile 2017 - 13:00

Coppa Italia, Allegri: Domani col Napoli sarà diverso, dobbiamo fare meglio tecnicamente

"Aspetto l'allenamento di oggi, ma domani ci possono anche essere 7-8 cambi"

Coppa Italia, Allegri: Domani col Napoli sarà diverso, dobbiamo fare meglio tecnicamente

"Sono due partite diverse. Domenica era campionato, domani è una partita da dentro o fuori". Così Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, presenta la sfida di domani in casa del Napoli, ritorno della semifinale di Coppa Italia. Incontro che arriva subito dopo l'incrocio di campionato di domenica sera. "Abbiamo questo obiettivo importante, raggiungere per la terza volta consecutiva la finale di Coppa Italia e andare a Roma per cercare di vincerla", ha spiegato in conferenza stampa. "Non sarà semplice perché la partita di domani sarà molto aperta. Il Napoli - ha proseguito - è una squadra che anche domenica ha fatto una buona gara sotto il punto di vista tecnico, ci ha creato delle difficoltà. Però noi abbiamo tutte le carte in regola per andare in finale".

MIGLIORARE TECNICAMENTE. "Dobbiamo fare diversamente le gestualità tecniche", ha chiarito Allegri. "Domenica abbiamo sbagliato molto tecnicamente, di conseguenza non riuscivamo a sviluppare gioco e bisognava fare una fase difensiva che è sembrata più incasinata di quello che è stata rivedendo la partita. Abbiamo sbagliato dei palloni, subito 2-3 tiri in porta su palle perse gratuitamente. Dobbiamo tecnicamente meglio, perché così più la palla e difendi meno". Si riparte dalla vittoria dei bianconeri per 3-1 all'andata, ma il tecnico non si fida: "Per essere eliminato basta il 2-0 quindi dobbiamo giocare per fare gol per forza, poco ma sicuro. Ci aspettiamo un Napoli che farà un'altra partita importante, come ha fatto domenica". Per Allegri la Juve domenica "ha fatto una prova di forza. Quando ci sono delle situazioni in cui non riesci a giocare devi difendere e poi ci sono anche gli avversari. Altrimenti si giocherebbe dieci contro le sagome".

SETTE O OTTO CAMBI. "Il Napoli è una squadra che gioca molto bene, è terza in classifica, giocarci contro è sempre difficile. Tra l'altro per noi è una partita importante perché è una squadra che gioca in modo abbastanza simile al Barcellona", ha sottolineato Allegri. "E' un percorso che abbiamo iniziato domenica per arrivare alla partita col Barcellona". Sulla possibilità di ricorrere a dei cambi, il tecnico bianconero ha aggiunto: "Aspetto l'allenamento di oggi, ma domani ci possono anche essere 7-8 cambi, vediamo. Per arrivare in fondo - ha proseguito Allegri - non devo cercare di spremere tutti. Abbiamo delle partite in campionato, dopo quella di domenica siamo obbligati a vincere, perché la Roma ci sta dietro, il Napoli è rimasto a 10 punti, mancano tante vittorie".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Juventus, Cristiano Ronaldo al J medical accolto dai tifo

Ronaldo fuoriclasse generoso, mancia record in Grecia: 20mila euro ai camierieri del resort

È quanto rivela il Sun. Il campione è rimasto talmente impressionato dal servizio ricevuto che non poteva andarsene senza un ringraziamento speciale

Cristiano Ronaldo esce per salutare

Juve, il giro del mondo di Ronaldo non passerà dagli Stati Uniti

Non andrà in America con la squadra ma dal 30 luglio sarà a disposizione. Ora è già partito per un tour promozionale della Nike in Cina

Ronaldo con la famiglia allo stadio: subito maglia della Juve per Cristiano Jr.

I primi scatti della nuova vita bianconera postati su Twitter

Juventus - Crotone

Fabio Paratici, l'uomo che ha portato CR7 alla Juventus: "Idea folle nata dopo rovesciata allo Stadium"

Un colpo straordinario quello del dirigente, che la Juve ha 'blindato' con un rinnovo triennale per 'sottrarlo' alla tentazione delle tante offerte ricevute da mezza Serie A