Lunedì 31 Ottobre 2016 - 09:30

Conte fa volare il Chelsea: Il titolo? La strada è ancora lunga

Il tecnico frena gli entusiasmi dopo il 2-0 rifilato al Southampton

Conte fa volare il Chelsea: Il titolo? La strada è ancora lunga

Quattro vittorie consecutive e la vetta della classifica a 1 solo punto, il Chelsea di Antonio Conte inizia a spaventare le grandi rivali della Premier League. Dopo il 3-0 casalingo contro l'Arsenal e le voci su un clamoroso esonero del tecnico italiano c'è stata invece la svolta, con una serie di prestazioni che hanno rilanciato le ambizioni dei Blues. Da condottiero navigato e realista, però, Conte frena gli entusiasmi e dopo il 2-0 rifilato al Southampton ha detto: "È presto per noi parlare della lotta per il titolo. Possiamo migliorare molto, dobbiamo migliorare". Per l'ex ct della Nazionale solo "dopo la prima parte della stagione, nel mese di gennaio, potremo dire di più su questa corsa. Sappiamo che la strada è lunga ma la fiducia è in aumento. Non è importante per noi guardare la classifica in questo momento. Ma se mi chiedete una previsione o un'aspettativa sul nostro campionato è molto difficile dirlo".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mangia torta per scommessa: portiere del Sutton nei guai

Mangia torta per scommessa: portiere del Sutton nei guai

Il giocatore 46enne, durante la partita persa 2-0 dal Sutton contro l'Arsenal, ha fatto uno spuntino

Bayern, archiviato procedimento per dito medio Ancelotti

Bayern, archiviato il procedimento per il dito medio di Ancelotti

Una "reazione emotiva comprensibile", la motivazione accettata dalla Dfb

Barcellona, Piquè sta con Luis Enrique: Insieme fino alla morte

Barcellona, Piquè sta con Luis Enrique: Insieme fino alla morte

Il difensore del club catalano difende il tecnico finito nell'occhio del ciclone

 Barcellona, Bartomeu: Nessun piano B, priorità è confermare Luis Enrique

Barcellona, Bartomeu: Nessun piano B, priorità è confermare Luis Enrique

"Ad aprile parleremo del futuro, ora siamo concentrati sulle partite"