Martedì 25 Aprile 2017 - 15:00

Consip, Renzi: Voglio sentenza veloce, non cediamo parola onestà

"Gli altri politici quando hanno un problema lo nascondono"

Consip, Renzi: Voglio sentenza veloce, non cediamo parola onestà

"Io della vicenda di mio padre ne parlo in tutti i posti in cui vado. Gli altri politici quando hanno un problema lo nascondono. Io continuo a dire che voglio che si vada velocemente a sentenza. Voglio che i magistrati - non i giornalisti, non i grillini, non gli aspiranti stregoni - vadano rapidamente a sentenza, perché noi la parola onestà non la lasciamo in prestito a nessun altro". Lo ha detto Matteo Renzi parlando dell'inchiesta Consip a Cavriglia (Arezzo).
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

"Si dovrebbe fare una rivisitazione complessiva dei cicli scolastici da un punto di vista della qualità"

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra