Mercoledì 26 Ottobre 2016 - 11:15

Il Consiglio d'Europa dice no a test genetici per assicurazioni

La raccomandazione volta a evitare le discriminazioni e a proteggere i dati

Consiglio d'Europa ammonisce: Stop test genetici per assicurazioni

Il Consiglio d'Europa ha chiesto ai suoi Stati membri di assicurare la non discriminazione anche per quanto riguarda le caratteristiche genetiche in ambito assicurativo. "I dati relativi alla salute e alla genetica sono altamente sensibili e devono essere propriamente protetti. I governi hanno il dovere di assicurare che nessuno sia discriminato sulla base delle sue caratteristiche genetiche. I test genetici a scopo assicurativo dovrebbero quindi essere banditi", ha dichiarato il segretario generale Thorbjørn Jagland. "Le nostre raccomandazioni - ha aggiunto - mostrano la via per proteggere meglio i diritti delle persone assicurate in un mercato internazionale in crescita". La nuova raccomandazione adottata oggi dal Consiglio definisce i principi essenziali per la protezione di questi diritti, tenendo conto - segnala la stessa organizzazione - del legittimo interesse delle compagnie d'assicurazione nel valutare il livello di rischio presentato dalla persona assicurata.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Attacco ad un mezzo militare a Parigi

Francia, presunta sparatoria a Nimes: evacuata la stazione

I media francesi danno notizia di tre uomini arrestati dalla polizia dopo una sparatoria, ma per la prefettura non ci sarebbero stati colpi di arma da fuoco

Militanti ceceni prendono in ostaggio oltre 1000 tra donne e bambini in una scuola a Ossezia, Russia

Russia, accoltella otto passanti: Isis rivendica l'attentato

L'assalitore è un giovane del posto le autorità russe avevano scartato la pista del terrorismo

Germania, arrestati due adolescenti per attacco a Wuppertal

La polizia cerca altri due uomini di 23 e 29 anni legati ai fatti