Mercoledì 08 Novembre 2017 - 13:30

Figli minorenni abusati e picchiati: coniugi in manette a Bari

Sono stati i due bambini di 5 e 9 anni a raccontare le violenze

Rubate le reliquie di Papa Giovanni Paolo II dal Santuario di Tignale a Brescia  

Hanno violentato i loro figli di 5 e 9 anni costringendoli a compiere e subire atti sessuali, vedere film pornografici e picchiandoli. Le indagini, avviate nel giugno scorso dai carabinieri di Bari, in collaborazione con quelli di Molfetta, hanno portato all'arresto di due coniugi a Bari: lui di 38 anni e lei di 34.

Gli abusi sono stati raccontati dagli stessi bambini. Il gip Giulia Romanazzi, su richiesta del pm Simona Filoni, ha disposto la custodia in carcere per lui e i domiciliari per lei.

Le indagini, avviate grazie agli educatori ed educatrici della comunità nella quale, nel giugno 2016, i due bambini erano stati trasferiti su disposizione del Tribunale per i minorenni di Bari, hanno permesso di verificare che i fatti sono stati commessi sin dai primissimi anni di vita dei bambini, perpetrati con inaudita e sistematica violenza, che, inevitabilmente, ha determinato nei piccoli gravi ripercussioni sia dal punto di vista fisico che psicologico.

La coppia faceva vivere i figli in un contesto degradato, senza regole igieniche e comportamentali, sottoponendoli a botte e maltrattamenti fisici costanti. Il padre li definiva "una sua proprietà". La madre era invece depressa e psicologicamente mancante, lasciando i figli in condizioni di inferiorità fisica e psichica.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Terremoto Norcia, l'appello del piccolo Marco: salvate il mio pianoforte

Terremoto, scossa di 4.4 magnitudo in provincia di Parma. Paura ma nessun danno

La terra ha tremato alle 13.37, come fa sapere l'Ingv

Roma, ritrovamento di un cadavere in un sottopasso del Muro Torto

Napoli, sparatoria nel cuore della movida: rissa e colpi in strada, feriti 4 minorenni

In via Carlo Poerio, prima la rissa tra due comitive poi i proiettili che hanno raggiunto i giovanissimi

Papa Francesco all'Udienza Generale del mercoledi' in Piazza San Pietro

Papa: "L'indifferenza verso i poveri è un grande peccato. Dio non è controllore di biglietti non timbrati"

Il pontefice in occasione della prima giornata mondiale dei poveri: "Prendersi cura di loro è un dovere evangelico e l'indifferenza è un grande peccato"

Roma. Arrivato il freddo, cappelli, sciarpe e cappotti

C'è il sole ma fa freddo: il meteo del 19 e 20 novembre

Secondo le previsioni è previsto un lieve calo delle temperature