Venerdì 17 Febbraio 2017 - 12:00

Florenzi, confermata rottura del crociato: stagione finita

L'esterno della Roma e della Nazionale verrà operato già in giornata

Florenzi, confermata rottura del crociato: stagione finita

 Stagione finita per l'esterno della Roma Alessandro Florenzi. Il giocatore della nazionale, fermo dall'ottobre scorso, si è rotto nuovamente il legamento crociato anteriore del ginocchio. Lo conferma il medico sociale del club giallorosso Riccardo Del Vescovo. L'ex calciatore del Crotone si opererà già in giornata a Villa Stuart. "In mattinata Alessandro Florenzi è stato sottoposto ad ulteriori e necessari accertamenti strumentali che hanno confermato il primo sospetto, cioè quello della rottura del neo legamento crociato anteriore - ha dichiarato Del Vescovo - La valutazione clinica a supporto del professor Mariani conferma il dato strumentale, pertanto già in mattinata si eseguirà un intervento di chirurgia artroscopica che sarà prima diagnostico, quindi volto a confermare il dato clinico-strumentale, e successivamente interventistico, per cui si passerà alla sostituzione del legamento rotto".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Liverpool v AS Roma File Photo

Incidenti Liverpool-Roma: tifoso dei Reds aggredito esce dal coma

Buone notizie per il 53enne picchiato da un gruppo di giallorossi prima della semifinale di andata di Champions

FILES-FBL-WC-2018-TEAM-NAINGGOLAN

Nainggolan verso Inter saluta i tifosi della Roma: "Non ci sto bene. Messo davanti a scelte"

Il giocatore belga risponde su Instagram a un supporter giallorosso che non si rassegna

AS Roma, conferenza stampa di Eusebio Di Francesco

Roma, Di Francesco rinnova fino al 2020: "Felice di continuare questa avventura"

Nella sua prima annata da tecnico giallorosso, ha collezionato 51 panchine, con un bilancio di 29 vittorie, 10 pareggi e 12 sconfitte

Assessore all'urbanistica Pierfrancesco Maran all'uscita di Palazzo Marino

Stadio Roma, Maran: "Non sono eroe, questa è e deve essere la normalità"

Anche l'assessore all'Urbanistica del comune di Milano era stato avvicinato dall'imprenditore, che gli aveva offerto un appartamento in cambio del via libera per realizzare il nuovo stadio del Milan