Venerdì 04 Novembre 2016 - 20:45

Conduttore Radio Maria: Sisma è castigo divino per unioni civili

L'emittente ha preso le distanze, ma il religioso conferma la sua posizione

Padre Cavalcoli di Radio Maria insiste: Terremoto castigo divino per le unioni civili

Il terremoto del Centro Italia sarebbe un "castigo divino" per le "offese alla famiglia e alla dignità del matrimonio", in altre parole per le "unioni civili". La frase arriva dai microfoni di Radio Maria ed è stata diffusa il 30 ottobre, a dodici ore dal nuovo sciame sismico. La Radio specifica sul sito che le espressioni riportate sarebbero state pronunciate a titolo personale da Padre Cavalcoli, "conduttore esterno", e non rispecchierebbero "assolutamente", assicurano, il pensiero della redazione. Però il padre  non si scusa per nulla. Anzi, intervistato da La Zanzara su Radio24, incalza: "Confermo tutto, i terremoti sono provocati da peccati dell'uomo come le unioni civili".

Il sito dell'Espresso ha pubblicato la registrazione del commento che ha scatenato le polemiche, in cui si spiega che "Dal punto di vista teologico questi disastri sono una conseguenza del peccato originale, sono il castigo del peccato originale, anche se la parola non piace. Arrivo al dunque, castigo divino. Queste offese alla famiglia e alla dignità del matrimonio, le stesse unioni civili. Chiamiamolo castigo divino".

La testata ha attribuito queste parole al direttore della radio, padre Livio Fanzaga, scatenando un'ondata di polemiche e indignazioni. Poche ore dopo, la redazione dell'emittente cattolica, sul suo sito, ha smentito "categoricamente" che quelle parole fossero state pronunciate dal proprio direttore. "Il 30 ottobre - si legge - padre Livio non aveva nessuna diretta".

Dalla Santa Sede non è ancora arrivata nessuna nota ufficiale a commento della vicenda, anche se il padre suggerisce al Vaticano di "ripassare il catechismo".

Su Radio 1, a un giorno da Pecora, è intervenuta anche Monica Cirinnà, prima firmataria della legge sulle unioni civili, chiedendo l'intervento dell'ordine dei giornalisti. "Non so a quale religione lui appartenga - ha detto - ma credo che Dio sia contento se le persone sono buone e si amano. Siano esse un uomo e una donna o due persone dello stesso sesso".

Scritto da 
  • Maria Elena Ribezzo
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Consip, Woodcock e Sciarelli indagati dalla procura di Roma per 'fuga di notizie'

Consip, Woodcock e Sciarelli indagati dalla procura di Roma per 'fuga di notizie'

Inchiesta per violazione del segreto d'ufficio: atti relativi all'indagine sarebbero finiti sul 'Fatto Quotidiano'

Torino, donna senza lavoro si dà fuoco: è ricoverata in gravi condizioni

Torino, donna senza lavoro si dà fuoco davanti Inps: è grave

E' successo davanti alla sede di corso Giulio Cesare. Le ustioni peggiori si trovano sul torace, braccia e volto

Il Papa ai cardinali: Non siamo gerontocrazia ma nonni sognatori

Il Papa ai cardinali: Non siamo gerontocrazia ma sognatori

Il Pontefice in Vaticano: "Chi lo dice non ci vuole bene, è una beffa"

Migranti, torture e sevizie in campo libico: arrestato a Lampedusa

Torture e sevizie a migranti in Libia: arrestato a Lampedusa

Le indagini della Dda di Palermo. Un 23enne somalo fermato nell'hotspot sull'isola