Sabato 18 Giugno 2016 - 18:15

Comunali Roma, esposto in procura contro Raggi: aperto fascicolo

Atto dovuto, per ora senza indagati, dopo la denuncia dell'Anlep, Associazione nazionale libertà e progresso

Comunali Roma, esposto in procura contro Raggi: aperto fascicolo

La procura di Roma ha aperto un fascicolo nei confronti di Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 Stelle alla poltrona di sindaco di Roma, in seguito all'esposto presentato da Anlep, Associazione nazionale libertà e progresso. Si tratta di un atto dovuto per ora senza indagati nè formulazione di una ipotesi di reato. A confermarlo a LaPresse il portavoce dell'associazione, che sottolinea: "Se la politica non è trasparente non si può gestire la cosa pubblica". Il vicepresidente dell'Anlep, Renato Ienaro, viene spiegato, a seguito della vicenda della consulenze all'Asl di Civitavecchia, secondo l'accusa mai denunciate, ha deciso di presentare un esposto per "il reato di falso ideologico in atto pubblico e altra violazione alla normativa sulla trasparenza per coloro che ricoprono incarichi politici".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Il Presidente Mattarella riceve il Prof. Giuseppe Conte al Quirinale

Conte arriva al Quirinale da Mattarella. Di Battista attacca il Colle

Di Maio esulta: "Inizia la terza Repubblica". Lega: "Pronti a partire"

Luigi Di Maio presenta la squadra di Governo

Governo, M5S si divide su Conte premier. Di Maio: "Resta il nostro candidato". Carelli: "Potrebbe saltare"

Si attende la decisione di Mattarella. Il prof indicato da Lega e M5S per l'incarico a presidente dei Consiglio finito nella bufera per le presunte irregolarità nel suo curriculum

Roma, allarme bomba in via della Conciliazione

"C'è una bomba in banca": falso allarme in una filiale vicino San Pietro a Roma

Una telefonata anonima con voce femminile al 112 aveva segnalato la presenza dell'ordigno tra via della Concilazione e via San Pio X

Trasmissione televisiva 'in 1/2 ora'

Governo, chi è Paolo Savona: l'economista anti euro

È stato direttore della Banca d'Italia e di Confindustria. È lui il nome indicato da Salvini e Di Maio per il Mef