Sabato 18 Giugno 2016 - 18:15

Comunali Roma, esposto in procura contro Raggi: aperto fascicolo

Atto dovuto, per ora senza indagati, dopo la denuncia dell'Anlep, Associazione nazionale libertà e progresso

Comunali Roma, esposto in procura contro Raggi: aperto fascicolo

La procura di Roma ha aperto un fascicolo nei confronti di Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 Stelle alla poltrona di sindaco di Roma, in seguito all'esposto presentato da Anlep, Associazione nazionale libertà e progresso. Si tratta di un atto dovuto per ora senza indagati nè formulazione di una ipotesi di reato. A confermarlo a LaPresse il portavoce dell'associazione, che sottolinea: "Se la politica non è trasparente non si può gestire la cosa pubblica". Il vicepresidente dell'Anlep, Renato Ienaro, viene spiegato, a seguito della vicenda della consulenze all'Asl di Civitavecchia, secondo l'accusa mai denunciate, ha deciso di presentare un esposto per "il reato di falso ideologico in atto pubblico e altra violazione alla normativa sulla trasparenza per coloro che ricoprono incarichi politici".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni in conferenza stampa a Bruxelles

Clima, Gentiloni: "175 miliardi per la strategia energetica"

Il premier parla al convegno Patto per il clima, organizzato dai Verdi a Roma

Mattarella incontra una delegazione della Fondazione "Premio Ischia"

Elezioni, il Colle pensa a serenità del Paese: l'obiettivo è stabilità

Mattarella agisce con tutta la discrezione, motivato dal bene primario di mettere in massima tutela il Paese

Residenza Ripetta. Convegno "Servizi pubblici e nuova politica" con Luigi Di Maio

Il programma M5S: "Sgravi fiscali e sì agli 80 euro". Il Pd ironizza

Di Maio e i suoi manterranno, almeno all'inizio il bonus: "Poi norme per assorbirlo". Renzi: "Non siamo gelosi"

Maria Elena Boschi ospite di Otto e Mezzo

Gentiloni blinda la Boschi: "Ha chiarito, auguri di successo"

Bufera sulla sottosegretaria accusata da M5S di aver esercitato indebite pressioni