Sabato 09 Dicembre 2017 - 21:00

Como, Giovani Dem: "Al lavoro su memoria antifascista, valore fondante"

Parla Edoardo Pivanti, segretario provinciale di Como dei Giovani Democratici

Como manifestazione "E questo è il fiore" contro ogni fascismo e ogni intolleranza

"Oggi a Como si sono trovate per manifestare tutte quelle forze politiche che riconoscono nell'antifascismo un valore fondante del Paese e della nostra repubblica. Qui non c'è solo il Pd. Noi abbiamo invitato le organizzazioni giovanili di Lega e Fi ma non ci hanno dato risposta". E' Edoardo Pivanti, segretario provinciale di Como dei Giovani Democratici, a parlare a La Presse.

Con lui tanti giovani hanno contribuito a organizzare la manifestazione "contro ogni fascismo e ogni intolleranza" svoltasi sabato mattina sul lungolago di Como e promossa dal Pd con la adesione di partiti, movimenti e associazioni, dopo il blitz di qualche giorno fa ad opera di un gruppo di naziskin nella sede comasca del comitato impegnato nell'accoglienza dei migranti "Como senza frontiere".

Pivanti, alla guida della federazione comasca dell'organizzazione politica giovanile del Partito Democratico, era sul lago nei pressi del monumento ai Caduti già alle 9 stamattina per gli ultimi preparativi della manifestazione antifascista in programma alle 11 e terminata un'ora dopo. Oggi al raduno hanno aderito Mdp, Campo progressista, Liberi e uguali. Presenti anche singoli esponenti di altri partiti, i vertici Anpi, Anci, Arci, associazioni, sindacati. Alla iniziativa antifascista sono arrivati fra gli altri stamattina Boldrini, Laforgia, Camusso, Nencini. E poi col ministro Delrio anche il segretario del Pd Matteo Renzi e altri esponenti del governo nazionale.

"Il blitz a Como anche se non c'è stata violenza è stato un gesto squadrista. Piombare in una riunione e vomitare addosso a chi è lì la propria opinione senza la possibilità di contraddittorio è un gesto squadrista", dice Pivanti, giovane esponente dei Dem. E oggi il segretario del Pd Matteo Renzi ha twittato: "Per quelli di Forza Nuova, il Pd è il nemico. Ci odiano perché diamo fastidio, perché stiamo dalla parte della libertà e della democrazia, perché abbiamo valori diversi. Perché siamo dalla parte giusta della storia, noi. E non ci spostiamo. #Avanti".

"Noi - spiega Pivanti - come giovani Democratici lavoriamo con continuità sulla memoria antifascista, comunicando anche sui social, per commemorare. Tutto ciò collaborando con gli istituti che si occupano di ricostruzione storica in provincia di Como".

Scritto da 
  • Laura Carcano
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Il Wired  Next  Fest ai Giardini Montanelli

Contaminazioni, incontri e concerti al Wired next Fest 2018

Sesta edizione per il più importante festival italiano che celebra la scienza e l'innovazione

Bergamo, litie in discoteca: 22enne investe due ragazzi in macchina

Femminicidio in Toscana: uccide la ex fidanzata e si suicida

Dopo un litigio sotto casa di lei a Prato, l'ha costretta a salire in macchina. I due corpi trovati a San Minato, in provincia di Pisa

Nashville sparatoria in un locale

Usa, spari in una scuola in Indiana: due feriti, fermato sospetto

Colpita la Noblesville West Middle School di Indianapolis