Lunedì 31 Ottobre 2016 - 16:30

Comitato etico Ue: No violazione con Barroso a Goldman Sachs

Motivi insufficienti per biasimare la scelta dell'ex presidente dell'esecutivo europeo

Comitato etico Ue: Nessuna violazione con Barroso a Goldman Sachs

Il comitato etico della Commissione Ue non vede motivi sufficienti per biasimare la scelta dell'ex presidente dell'esecutivo europeo, José Manuel Barroso, di accettare un incarico presso la banca statunitense Goldman Sachs. "Non ci sono ragioni sufficienti per stabilire una violazione del dovere di integrità e discrezione previsto dall'articolo 245 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea", si legge nel rapporto emesso dal comitato il 26 ottobre e pubblicato oggi.

Il comitato ha concluso che "l'impegno di Barroso di non esercitare pressioni per conto di Goldman Sachs risponde all'obbligo di integrità e discrezione", riferendosi alle spiegazioni fornite dal politico portoghese. Il comitato ha spiegato tuttavia che il danno alla reputazione della Commissione Ue e dell'Ue in generale "giustificato o meno, è stato fatto", ma questo "non è un commento sulla saggezza o sulla colpa" dell'ex presidente.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FILES-GERMANY-AUTOMOBILE-OPEL

Dieselgate, si indaga su Opel in Germania

Non si spegne il caso dei motori truccati per falsare i dati sulle emissioni dei diesel, che ha coinvolto Volkswagen

Melfi, gli stabilimenti FCA

Fca, sindacati: "Sciopero su Ronaldo non ha nulla a che fare con lavoro"

I sindacati Fim, Uilm, Fismic e Ugl, in merito allo sciopero indetto dall'Usb per protestare contro l'acquisto del calciatore da parte della Juventus

Editoria, Montan nuovo amministratore delegato e direttore Athesis

Succede all'Ing. Alessandro Zelger alla guida del Gruppo da 25 anni

Tesla, accordo con Shanghai per Gigafactory da 500mila vetture all'anno

Un progetto che rappresenta il più grande investimento industriale estero nella storia della metropoli