Mercoledì 30 Novembre 2016 - 20:30

Colombia, pilota allertò la torre controllo: Manca il carburante

L'aereo trasportava la squadra brasiliana Chapecoense, 71 le vittime

Colombia, pilota allertò la torre controllo: Manca il carburante

Il pilota dell'aereo della compagnia boliviana Lamia che trasportava la squadra brasiliana Chapecoense e si è schiantato in Colombia aveva informato la torre di controllo dell'aeroporto di Medellin di un "guasto elettrico totale" e della mancanza di carburante prima dell'incidente. È quanto emerge da una registrazione diffusa oggi. "Signorina, Lamia 933 è in guasto totale, guasto elettrico totale, senza carburante", afferma nella registrazione una voce che si identifica come il pilota dell'aereo caduto. Sempre secondo la registrazione, in seguito la torre di controllo dice che il pilota ha "pista libera".

 "Pista libera e si attende pioggia sulla superficie, Lamia 933, pompieri allertati", è la risposta data a un certo punto dalla torre di controllo. Poco prima il pilota aveva sollecitato "priorità per avvicinarsi" all'aeroporto, chiedendo in diverse occasioni che gli venissero indicati i "vettori per la pista", cioè le indicazioni per avvicinarsi nel modo più possibile all'aeroporto di Medellin. All'inizio della registrazione si sentiva l'addetta al controllo di volo di turno che diceva che dava priorità a un altro aereo, della compagnia Viva Colombia, che aveva un problema. Quando il pilota di Lamia ha riferito della gravità della sua situazione, l'addetta ha allora fatto slittare altri due aerei commerciali in avvicinamento in modo da fare atterrare l'aereo della Chapecoense.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il governo britannico respingerà richiesta referendum Scozia

Il governo britannico respingerà richiesta referendum Scozia

L'esecutivo May non negozierà sulla proposta di Edimburgo

Scozia, il Parlamento vota sì a un nuovo referendum sull'indipendenza

Parlamento Scozia, sì a nuovo referendum su indipendenza. Ma Londra respinge richiesta

Approvata la proposta della premier Sturgeon: 69 favorevoli, 59 contrari. Governo May non negozierà

Domani via alla Brexit; May: Momento importantissimo di storia Gb

Domani via alla Brexit, May: Momento storico per il Regno Unito

L'ambasciatore britannico a Bruxelles consegnerà la lettera sull'uscita dalla Ue a Donald Tusk

I Paesi gruppo Visegrad: Non accetteremo ricatto Ue su migranti

I Paesi del gruppo Visegrad: Non accetteremo ricatto Ue su migranti

"La politica migratoria deve basarsi su un impegno fra tutti i Paesi membri, dove si tenga conto della realtà di ogni società"