Domenica 13 Novembre 2016 - 08:45

Colombia, firmato nuovo accordo di pace fra Governo e Farc

Raggiunta l'intesa a L'Avana dopo quattro anni di trattative

Accordo pace Colombia-Farc

Il Governo della Colombia ha firmato ieri un accordo di pace con il gruppo guerrigliero marxista delle Farc dopo 52 anni di guerra, sei settimane dopo che il patto originale è stato respinto da un referendum perchè accusato di essere troppo favorevole per i ribelli. Dopo quattro anni di trattative, ieri l'accordo è stato firmato a L'Avana, Cuba. Il presidente colombiano Juan Manuel Santos spera di unire la nazione con il nuovo accordo. I colombiani sono profondamente diviso, con molti che sono preoccupati che le Farc non vengano punite per i loro crimini e altri che sperano che invece l'accordo metta fine alle violenze. "Facciamo appello alla Colombia e alla comunità internazionale affinchè sostengano questo nuovo accordo e la sua rapida attuazione in modo da lasciarci alle spalle la tragedia della guerra - hanno detto le due parti in una dichiarazione congiunta - La pace non può più aspettare". Copia dell'accordo dovrebbe essere resa pubblica oggi.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

ITALY-MIGRATION

Nave Diciotti, con 177 migranti, bloccata da Salvini a Lampedusa

L'unità è intervenuta in acque Sar maltesi per prendere a bordo le persone. La Valletta non li vuole e l'Italia nemmeno. Attacchi sui social

KOFI ANNAN

È morto Kofi Annan, ex segretario generale dell'Onu e premio Nobel per la Pace

È stato il primo africano nero a ricoprire quel ruolo, dal 1997 al 2006. Aveva 80 anni

Spagna, un anno fa attacco a Barcellona: la città ricorda le vittime

Barcellona commemora attacco Rambla divisa su questione Catalogna

In un doppio attentato tra il centro città e Cambris persero la vita 16 persone, tra cui due italiani

India, allagamenti per forti piogge

India, alluvioni in Kerala: 324 morti, oltre 220mila sfollati

Situazione drammatica dopo dieci giorni di piogge incessanti. In tutto lo Stato le vittime sono oltre 800