Domenica 31 Luglio 2016 - 16:00

Clinton: L'intelligence russa ha hackerato i pc dei democratici

La candidata alla Casa Bianca punta il dito contro i servizi russi e accusa Trump: Ha sostenuto Putin

Hillary Clinton

La candidata democratica alla presidenza Usa, Hillary Clinton, accusa i servizi di intelligence russi di avere hackerato i computer del Comitato nazionale democratico (Dnc). "Sappiamo che i servizi di intelligence russi hanno hackerato il Dnc e sappiamo che hanno organizzato la diffusione di molte di quelle e-mail", ha detto Clinton in un'intervista a Fox News Sunday, in cui ha anche accusato Donald Trump per avere mostrato il suo sostegno al presidente russo Vladimir Putin.

Gli Stati Uniti non hanno accusato pubblicamente la Russia di essere dietro gli attacchi ai pc del Partito democratico. Ma esperti di cybersicurezza e funzionari Usa hanno fatto sapere che credono che sia stata Mosca a progettare la diffusione delle e-mail per influenzare le elezioni presidenziali dell'8 novembre. Alla domanda se ritenga che Putin voglia la vittoria di Trump alla Casa Bianca, Clinton ha risposto che non salterà a questa conclusione.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

L'astronauta Alan L. Bean , pilota del modulo lunare , fotografato durante l 'attività extraveicolare sulla luna - Le foto fu fatta dal comandante Charles Conrad jr.

Addio a Alan Bean, quarto uomo sulla Luna

E' morto in Texas all'età di 86 anni. Partecipò alla missione Apollo 12

Coree, incontro a sorpresa Kim-Moon. Summit con Trump ancora possibile

Si sono riuniti per la seconda volta (la prima era stata il mese scorso) a Panmunjom, villaggio che si trova nella zona demilitarizzata nota come Dmz

Libia, Fayez al-Sarraj parla con i giornalisti a Tripoli

Libia, le milizie: "Abbiamo preso i palazzi del potere a Tripoli"

Gli attivisti sui social riferiscono si tratti delle brigate Halbous, dei rivoluzionari e Ghaniwa. Ma il governo smentisce

Irlanda, domani il paese alle urne per il referendum sull'aborto

Storica svolta in Irlanda: sì al referendum sull'aborto

Il 66,4% degli elettori ha votato a favore dell'abrogazione del divieto costituzionale dell'interruzione volontaria di gravidanza. L'affluenza si è attestata al 64,1%