Sabato 04 Giugno 2016 - 20:00

Clemente Russo: Ali era unico, ci siamo tutti ispirati a lui

L'atleta a LaPresse: "Il più grande sportivo di tutti i tempi? Assolutamente sì"

Clemente Russo: Muhammad Ali era unico, ci siamo tutti ispirati a lui

 "E' stato il predecessore, il capostipite della boxe moderna. Tutti i pugili si sono ispirati a lui". Clemente Russo ricorda così il grande Muhammad Ali, scomparso nella notte all'età di 74 anni. Il mito della boxe mondiale si è spento dopo una lunga battaglia contro il Parkison: "Lo vedevi in quelle condizioni e pensavi alle sue imprese, alle sue gesta", spiega a LaPresse l'atleta azzurro, argento nei pesi massimi ai Giochi 2008 e 2012. "E' passato a miglior vita. Sia i musulmani come lui, sia noi cattolici crediamo all'eternità. E speriamo sia così".

"Ali il più grande sportivo di tutti i tempi? Assolutamente sì, e lo dico spogliandomi delle mie vesti di pugile. Ci sono stati fuoriclasse come Pelé e Maradona, ma Ali è stato unico", prosegue Russo. Il momento sportivo che il pugile di Marcianise più ricorda, "ovviamente è lo storico incontro contro Foreman". Dello stile di combattimento di Ali, a Russo colpiva "il suo movimento di gambe, che del resto colpiva tutti. Da ragazzino - aggiunge - non mi ispiravo a lui, crescendo sì. Noi pugili più giovani abbiamo avuto gli idoli moderni. E Ali era l'idolo dei nostri idoli".

 

Scritto da 
  • Attilio Celeghini
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ciclismo, Froome positivo al doping (Salbutamolo) alla Vuelta 2017

E' il miglior ciclista del momento. Quest'anno ha vinto Tour e Vuelta. Team Sky: "Spiegheremo tutto"

Ciclismo, presentazione del Giro d'Italia 2018

Giro d'Italia parte da Gerusalemme ovest e Israele minaccia di annullarlo

L'ira dei ministri israeliani per la partenza da "West Jerusalem": "C'è una sola capitale"

Ciclismo, presentazione del Giro d'Italia 2018

Ciclismo, svelato Giro 2018: da Gerusalemme a Roma, al via anche Froome

Presentato il percorso della edizione 101 della corsa rosa. Partenza in Israele il 4 maggio e arrivo nella capitale il 27. La novità è la presenza del britannico

"I Roveri" di Torino premiato al World of Leading Golf

La struttura del Royal Park ha ricevuto il prestigioso riconoscimento per i "Migliori servizi"