Mercoledì 20 Gennaio 2016 - 12:00

Cina, esplosioni in fabbrica fuochi artificio: tre morti, 53 feriti

Più di mille persone residenti nelle vicinanze sono state evacuate in aree di sicurezza dopo le esplosioni

Cina, esplosione in azienda fuochi d'artificio

Tre persone sono morte e un'altra risulta dispersa dopo una serie di esplosioni in un impianto di fuochi d'artificio nella provincia di Jiangxi nell'est della Cina. Lo riportano le autorità locali aggiungendo che 53 persone ferite sono state trasportate in ospedale. Una prima esplosione, intorno a mezzanotte (ora locale) ha distrutto un laboratorio della fabbrica di fuochi d'aritificio Hongsheng nel villaggio di Kunshan, nella città di Shangrao. A questa è seguita una serie di altre esplosioni.
I soccorritori sono riusciti a trarre in salvo 21 persone rimaste intrappolati nella zona dormitorio della fabbrica. Più di 1.000 persone residenti nelle vicinanze sono state evacuate in aree di sicurezza dopo le esplosioni. Le onde d'urto delle esplosioni hanno danneggiato le case del villaggio. I dirigenti della fabbrica sono ora in custodia dalla polizia per le indagini. La zona di Guangfeng vanta una storia di oltre 300 anni nella produzione di fuochi d'artificio.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Spagna, un anno fa attacco a Barcellona: la città ricorda le vittime

Barcellona commemora attacco Rambla divisa su questione Catalogna

In un doppio attentato tra il centro città e Cambris persero la vita 16 persone, tra cui due italiani

India, allagamenti per forti piogge

India, alluvioni in Kerala: 324 morti, oltre 220mila sfollati

Situazione drammatica dopo dieci giorni di piogge incessanti. In tutto lo Stato le vittime sono oltre 800

TURKEY-US-POLITICS-JUSTICE-RELIGION-DIPLOMACY

Turchia, respinta nuova richiesta di rilascio del pastore Usa

Washington minaccia nuove sanzioni. Ankara replica: "Pronti a reagire"

Jena, Angela Merkel alla conferenza "Citizens' dialogue on the future of Europe"

Migranti, Berlino: "Accordo con Grecia, intesa vicina anche con Italia"

Al centro i respingimenti al confine dei profughi che abbiano già chiesto asilo in altri Paesi europei