Domenica 12 Giugno 2016 - 10:30

Cina, esplosione all'aeroporto internazionale Pudong di Shanghai

Quattro feriti, uno grave. Secondo la polizia locale si è trattato di una bomba artigianale

Aeroporto di Shanghai

Un'esplosione ha scosso l'aeroporto internazionale Pudong di Shanghai. Lo hanno riferito le autorità locali. L'incidente è avvenuto intorno alle 3 del pomeriggio ora locale, al Terminal 2. Secondo una prima ricostruzione della polizia, riferisce Xinhua, si sarebbe trattato di un'esplosione di una bomba artigianale".

Sono quattro le persone rimaste ferite nell'esplosione all'aeroporto internazionale Pudong di Shanghai. Dalle prime indagini si fa sempre più credibile l'ipotesi di ordigni artigianali fatti detonare. L'esplosione è avvenuta intorno alle 14.20 vicino al check-in del terminal 2.

FORSE ATTENTATORE TRA FERITI. Secondo il governo cittadino, un uomo avrebbe costruito un ordigno artigianale, l'avrebbe poi nascosto in una bottiglia all'interno del suo zaino e l'avrebbe poi lanciato contro lo sportello del check-in, nella zona bagagli del terminal 2.
 

Uno dei feriti avrebbe subito una grave lesione del collo, secondo l'ospedale Pudong dove sono state ricoverate le quattro vittime. Tra loro, un 53enne di origine filippina, uomo di 67 anni e una donna di 64 anni, entrambi cinesi. Tutti hanno riportato ferite a testa, mani e gambe. L'indagine continua.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Campagna di Russia

La ritirata di Russia 75 anni fa: 100mila soldati non tornarono

"Solo a piedi, sempre a piedi, con un freddo terribile", ricorda ancora oggi l'allora giovane sottotenente della divisione Ravenna Guido Placido

Putin e Erdogan in conferenza stampa a Ankara

Russia, Putin: "Correrò alle elezioni da indipendente"

Il presidente russo spera nel sostegno di più di un partito politico

Handout photo of Kentucky state Representative Dan Johnson (R-KY)

Usa, si suicida deputato repubblicano del Kentucky accusato di stupro

L'accusa di stupro risale al 2013, ma il caso era stato riaperto sulla scia degli scandali sessuali che hanno travolto altri 4 deputati della sua legislatura

Rohingya refugees make their way over a bridge at the Kutupalong refugee camp near Cox's Bazar

Birmania, Msf: "6.700 rohingya uccisi in un mese". E il Papa: "Sono loro Gesù"

Il bilancio ufficiale delle autorità birmane riferito allo stesso periodo è di 400 vittime