Domenica 18 Dicembre 2016 - 12:00

Cina avvolta dallo smog: voli a terra e strade chiuse a Tientsin

Situazione critica nel nord, allerta diramata anche a Pechino

Cina avvolta dallo smog: voli a terra e strade chiuse a Tientsin

Voli a tera e autostrade chiuse a Tientsin, città portuale nel nord della Cina, a causa degli alti livelli di smog. L'ufficio meteorologico comunale ha diramato stamattina un'allerta arancione, seconda per livello di gravità, per l'inquinamento dell'aria, spiegando che la densità dell'inquinamento raggiungerà il picco proprio oggi e domani. Alle 10 ora locale 35 voli risultavano in ritardo o cancellato all'aeroporto internazionale Tientsin Binhai e tutte le autostrade in ingresso e uscita dalla città, tranne una, erano già chiuse a causa della visibilità estremamente scarsa. Oltre 20 città nel nord della Cina, Pechino compresa, hanno emesso un'allerta e attivato le conseguenti misure per affrontare l'alto livello di smog che ha colpito la regione da venerdì sera. Secondo le autorità meteo, lo smog non lascerà l'area fino al 21 dicembre.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona, il racconto di un italiano: "È stato terribile"

Alessio Stazi, un ragazzo italiano, era sulle Ramblas durante l'attentato e racconta su Facebook la paura e la rabbia

Roma, la photocall del film 'Tutte Lo Vogliono'

Attentato a Barcellona, il cordoglio delle celebrità. Incontrada: "Terrore nel mio cuore"

Non solo Vanessa Incontrada. Da Jennifer Lopez a Fedez, gli artisti inviano amore e preghiere alle vittime e le loro famiglie

Segretario della Lega Nord Matteo Salvini partecipa al presidio per la chiusura della moschea di via Cavalcanti

Attentato a Barcellona, le reazioni della politica italiana. Salvini: "Niente pietà per questi vermi"

Il pensiero dei politici italiani a Barcellona, dopo l'attentato sulle Ramblas

Barcellona, auto sulla folla sulla Rambla

Attentato a Barcellona, van contro folla sulle Ramblas. Almeno 13 morti e 100 feriti

Isis rivendica l'attacco. La Farnesina conferma che c'è il rischio che alcuni italiani siano coinvolti