Venerdì 09 Giugno 2017 - 14:45

Chiellini: A Cardiff non abbiamo giocato da Juve

E sulla sfida con la Spagna nelle qualificazioni ai mondiali: "Non è ostacolo insormontabile"

Chiellini: A Cardiff non abbiamo giocato da Juve, Bonucci resterà con noi

"Purtroppo non siamo riusciti a fare una partita da Juve sua nel primo che nel secondo tempo. Ma ci servirà per il futuro perchè la volontà di tutti è di arrivare a rigiocare partite come queste già il prossimo anno". Lo ha detto Giorgio Chiellini, difensore della Juventus e della Nazionale, nel corso di una intervista ai microfoni di RaiSport dal ritiro azzurro di Coverciano.

"La sconfitta fa parte dello sport e della vita. Bisogna guardare avanti, la nazionale è arrivata al momento giusto. In questi momenti è meglio riflettere per avere una visione più lucida. Avevamo tante speranze, sogni di gloria che sono svaniti. Speriamo di avere la possibilità l'anno prossimo di riprovarci", ha proseguito il centrale bianconero. Sulle difficoltà di Higuain e Dybala a Cardiff. "E' la squadra che conta, non i singoli. Non abbiamo preso gol su azione in tutta la Champions e lì ne abbiamo presi quattro. Guardiamo oltre, prendiamo il positivo ma credo ci darà più spinta per la prossima stagione", ha concluso Chiellini.

BONUCCI RIMANE A TORINO. "Il futuro di Bonucci? Io scommetto quello che volete che Leo resterà alla Juve". Per il centrale bianconero, la Juve "non si può privare di un giocatore come lui è il più giovane e sarà un cardine della squadra". Sulle sirene di mercato inglesi per Bonucci e altri juventini, Chiellini ha concluso: "Siamo 25 giocatori e ci sono 25 sirene per tutti. Credo che da parte della società ci sia voglia di migliorare. Ora la Juve ha meno necessità di vendere". Sul possibile addio di Szczesny dall'Arsenal come futuro erede di Buffon, Chiellini ha concluso: "Se la società deciderà di prenderlo sarà il benvenuto, ci darà una mano".

SPAGNA NON E' OSTACOLO.  Poi, inteviene in chiave nazionale"Ho vissuto tante emozioni contro la Spagna, sia negative che positive. Speriamo di continuare l'ultimo trend del giugno scorso. C'è grande rispetto e stima reciproca fra grandi giocatori. Abbiamo due filosofie di gioco differenti, a volte è andata bene a loro altre a noi".  Chiellini ha precisato: "Con realismo affrontiamo una grande squadra ma anche noi abbiamo le nostre armi, i nostri pregi e difetti. E' una sfida difficile, affascinante, a casa loro", ha aggiunto il centrale bianconero. "Arriveremo pronti e ci giocheremo le nostre chance con grande tranquillità e senza paura. Non è un ostacolo insormontabile", ha ribadito Chiellini. Sul nuovo modulo 4-2-4 visto contro l'Uruguay e sul futuro della BBC, il centrale toscano ha concluso: "Credo ci sia la volontà di sfruttare al meglio i giocatori a disposizione. Ci sono esterni molto bravi e questo può essere un modulo che esalti le loro caratteristiche. Poi avere più moduli a disposizione è un vantaggio. Ci sono tanti giovani bravi che ormai sono realtà". Infine sulle tante voci di mercato che coinvolgono anche i nazionali, come Donnarumma, Chiellini ha concluso: "Qui non si parla neanche di mercato, si pensa solo a giocare. A quello ci pensano i procuratori".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Juventus, Cristiano Ronaldo al J medical accolto dai tifo

Ronaldo fuoriclasse generoso, mancia record in Grecia: 20mila euro ai camierieri del resort

È quanto rivela il Sun. Il campione è rimasto talmente impressionato dal servizio ricevuto che non poteva andarsene senza un ringraziamento speciale

Cristiano Ronaldo esce per salutare

Juve, il giro del mondo di Ronaldo non passerà dagli Stati Uniti

Non andrà in America con la squadra ma dal 30 luglio sarà a disposizione. Ora è già partito per un tour promozionale della Nike in Cina

Ronaldo con la famiglia allo stadio: subito maglia della Juve per Cristiano Jr.

I primi scatti della nuova vita bianconera postati su Twitter

Juventus - Crotone

Fabio Paratici, l'uomo che ha portato CR7 alla Juventus: "Idea folle nata dopo rovesciata allo Stadium"

Un colpo straordinario quello del dirigente, che la Juve ha 'blindato' con un rinnovo triennale per 'sottrarlo' alla tentazione delle tante offerte ricevute da mezza Serie A