Venerdì 18 Marzo 2016 - 19:00

Chi è Salah Abdeslam: da attacchi Parigi ad arresto

"Individuo pericoloso, non intervenite in modo autonomo", si leggeva nell'avviso diffuso dalle autorità dopo 13 novembre

Salah Abdeslam

Nato a Bruxelles il 15 settembre del 1989, 26 anni, cittadino francese. Salah Abdeslam, arrestato oggi in Belgio, diventa il ricercato numero uno dopo gli attacchi terroristici del 13 novembre a Parigi. Secondo l'identikit diffuso dalla polizia francese, è alto un metro e 75 e ha gli occhi castani. "Individuo pericoloso, non intervenite in modo autonomo", si leggeva nell'avviso diffuso dalle autorità. È il fratello di Ibrahim Abdeslam, uno dei cinque kamikaze che si sono fatti esplodere a Parigi: francese, nato nel 1984 a Bruxelles, Ibrahim Abdeslam si era fatto esplodere davanti al caffè Comptoir Voltaire.

Non è chiaro che ruolo precisamente abbia avuto negli attentati. Si pensa che prima degli attacchi sia stato Salah a noleggiare in Belgio una Polo, poi ritrovata nei pressi del Bataclan, e anche una Renault Clio: secondo gli inquirenti avrebbe portato a destinazione i tre kamikaze dello Stade de France; pare che avrebbe dovuto compiere anche lui un attacco, che però non avvenne. Subito dopo gli attacchi, invece, si ritiene che Salah sia tornato immediatamente in Belgio. Poche ore dopo gli attentati fu fermato al confine tra Francia e Belgio a bordo di una Golf insieme ad altri due uomini, ma il mandato d'arresto non era ancora stato diffuso e quindi non fu bloccato. 

Un mese fa il quotidiano belga 'La Dernière Heure', citando fonti di polizia, aveva riportato che Salah insieme a diversi complici si era rifugiato in una casa di Schaerbeek, a Bruxelles, fra il 14 novembre e il 4 dicembre. Secondo il giornale, Salah era arrivato in quella casa il giorno dopo gli attentati, su un'auto guidata dal suo amico di infanzia Ali Oulkadi, ora agli arresti, e ci sarebbe rimasto per 20 giorni, fino a quando il 4 dicembre alcune perquisizioni della polizia non lo avrebbero costretto a fuggire. E l'8 gennaio la procura belga riferì che in una perquisizione condotta il 10 dicembre in un appartamento proprio nel quartiere di Schaerbeek erano state trovate tracce esplosivo, cinture esplosive e impronte digitali di Salah. Il fratello Mohamed lanciò un appello affinché si costituisse. 

Nel passato di Salah Abdeslam ci sono reati minori di vario tipo e i procuratori belgi hanno riferito che avevano interrogato lui e il fratello Ibrahim nel 2015. La Bbc riferisce che aveva lavorato come tecnico nella rete dei tram di Bruxelles ma era stato licenziato per non essersi presentato al lavoro e aggiunge che, secondo alcune notizie, era stato in prigione per rapina e lì aveva incontrato Abdelhamid Abaaoud, ritenuto la mente degli attacchi di Parigi. Sempre la Bbc riferisce che la polizia olandese aveva fermato Salah Abdeslam a febbraio, imponendogli una multa di 70 euro per possesso di cannabis.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bombe contro moschea a Dresda: per polizia atti xenofobi

Bombe contro moschea a Dresda: per polizia atti xenofobi

Al momento non c'è alcuna rivendicazione

Dibattito Clinton-Trump, le frasi chiave dello scontro in tv

Dibattito Clinton-Trump, le frasi chiave dello scontro in tv

Cosa si sono detti i due candidati alla presidenza durante il confronto

Trump: Amministrazione Obama ha promosso ascesa Isis in Iraq

Trump: Amministrazione Obama ha promosso ascesa Isis in Iraq

L'attacco del tycoon durante il confronto in tv con Clinton

Usa 2016, Trump in dibattito: Clinton non ha energia per presidenza

Usa 2016, Trump in dibattito: Clinton non ha energia per presidenza

Il tycoon però ammette: Se vincesse lei la appoggerei sicuramente