Lunedì 21 Novembre 2016 - 08:45

Chernobyl, aziende cinesi costruiranno una centrale solare

Previsto il prossimo anno l'inizio dei lavori

 Chernobyl, due aziende cinesi costruiranno una centrale solare

Due società cinesi stanno pianificando di costruire un impianto a energia a solare nella cosiddetta "zona di alienazione" che circonda il reattore nucleare di Chernobyl, zona alla quale non è consentito l'accesso dall'esplosione del 1986, che portò alla contaminazione dell'area. Gcl System Integration Technology, parte del gruppo Gcl, ha annunciato che collaborerà con China National Complete Engineering Corp al progetto, i cui lavori di costruzione dovrebbero prendere il via il prossimo anno. "Ci saranno notevoli benefici economici e sociali, nel momento in cui proveremo a rinnovare l'area colpita attraverso le energie verdi e rinnovabili", ha dichiarato Shu Hua, presidente di Gcl System Integration Technology, in una nota stampa.

La società presieduta da Shu installerà le componenti solari, mentre China National Complete Engineering Corp, controllata della statale China National Machinery Industry Corp, avrà la responsabilità complessiva del progetto. Gcl System Integration Technology non ha reso noti né i costi né l'esatta collocazione della centrale. Ma un manager della società, che ha chiesto di restare anonimo, ha spiegato a Reuters che il sito è già stato ispezionato più volte dai tecnici. "L'Ucraina ga votato una legge che permette di utilizzare il sito per l'agricoltura e per altre cose", ha dichiarato, sottolineando come questo significhi che le radiazioni sono "sotto controllo".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Piange al matrimonio del papà. La matrigna: "Sei un dono"

Emily ha deciso di scrivere i voti matrimoniali anche al figlio del suo promesso sposo. Il bambino non trattiene la commozione

Recupero di migranti sulle coste libiche

Vertice a Tunisi sui migranti. Minniti: cooperare tra Europa e Africa

Riunito il gruppo di contatto sulla rotta del Mediterraneo. Il ministro degli interni invita la Libia a maggiori controlli

Charlie Gard court case

Charlie, stop a richiesta di portarlo negli Usa. I genitori: È troppo tardi

Il medico statunitense Michio Hirano ha detto di non poter più sottoporre il bambino alla terapia sperimentale

Svizzera, attacco a colpi di motosega a Schaffhausen: 5 feriti

Svizzera, attacco con motosega a Schaffausen: non è terrorismo

L'assalto in un fast food. Cinque persone ferite, due sono in gravi condizioni. Isolato il centro città