Sabato 28 Maggio 2016 - 23:45

Champions, Real Madrid sul tetto d'Europa: Atletico ko ai rigori

I Blancos superano l'Atletico Madrid 6-4 ai calci di rigore dopo una partita vibrante, decide dal dischetto Ronaldo

Atletico Madrid v Real Madrid - UEFA Champions League Final

Il Real Madrid è campione d'Europa per l'undicesima volta nella sua storia. I Blancos superano l'Atletico Madrid 6-4 ai calci di rigore dopo una partita vibrante, giocata a viso aperto e che ha regalato tante emozioni. Una vittoria storica per Zinedine Zidane, che fa centro al primo colpo da allenatore, entrando nel ristretto club di coloro che hanno vinto la Coppa dalle grandi orecchie sia da calciatore che da allenatore. Proprio come il suo mentore in panchina, Carlo Ancelotti. Prosegue invece la maledizione dell'Atletico Madrid, alla terza finale di Champions League persa e la seconda di fila contro i cugini del Real. Se c'era una squadra che stasera meritava di vincere era forse proprio quella del Cholo Simeone, a cui non è bastato il cuore e la spinta dei suoi fantastici tifosi. Decisivo l'errore dal dischetto di Juanfran, di un Ronaldo in ombra il gol che ha regalato il trofeo al Real. Sergio Ramos, proprio l'autore dell'insperato pareggio due anni fa a Lisbona quando l'Atletico vide sfumare nel recupero una vittoria che sembrava ormai certa, segna per il Real in avvio. Nella ripresa prima Griezmann fallisce un rigore, poi il neo entrato Carrasco firma il pareggio per l'Atletico.

Tribuna ricca di vip: dai reali di Spagna fino al presidente della Fifa Infantino. Spettacolare la cerimonia iniziale, sulle note di Alicia Keys e Andrea Bocelli. La coppa è stata portata in campo da due leggende di Milan e Inter: Franco Baresi e Javier Zanetti. Nel Real confermate le indicazioni della vigilia. Zidane schiera Navas in porta, la coppia centrale è quella formata da Pepe e Sergio Ramos con Carvajal e Marcelo esterni. Confermato a metà campo Casemiro nel ruolo di volante davanti la difesa, al suo fianco Kroos e Modric. In attacco la BBC con Ronaldo, Bale e Benzema. Nell'Atletico l'unica sorpresa è la presenza dell'ex fiorentino Savic in difesa al fianco di Godin. In porta Oblak, esterni Juanfran e Filipe Luis. A centrocampo Gabi e Fernandez in mezzo, con Koke e il giovane Saul sugli esterni. In attacco Griezmann a supporto di Fernando Torres. L'arbitro è l'inglese Clattenburg.

La prima occasione della partita è per il Real dopo appena 5': punizione dal limite di Bale, deviazione sotto misura di Benzema e miracolo di Oblak. Come prevedibile l'Atletico è molto compatto e aggressivo, il Real però dimostra una superiorità nel palleggio. La partita è subito vibrante: il primo a farne le spese è Carvajal, ammonito per una entrata fuori tempo su Griezmann. I Blancos sbloccano il risultato dopo soli 14' e ancora su azione da calcio piazzato: Kroos dalla trequarti pesca una deviazione di testa di Bale, sulla palla si avventa Sergio Ramos che da due passi beffa Oblak. Posizione dubbia del difensore del Real, ai limiti della regolarità. Assordante comunque il boato dei tifosi Blancos. L'Atletico prova a reagire, ma togliere il pallone dai piedi vellutati dei giocatori di Zidane non è facile. Quando non ha la palla, poi, il Real è bravo a chiudersi nella sua metà campo concedendo pochissimo spazio a Torres e compagni. Il primo vero tiro in porta dell'Atletico arriva così al 33' con Griezmann che prova a sorprendere Navas con un pallonetto debole e centrale. Il francese ci riprova altre due volte prima dell'intervallo: la prima conclusione dai 20 metri è ancora facile preda di Navas, la seconda dal limite termina di poco a lato. Primo tempo senza squilli per Cristiano Ronaldo, il fuoriclasse portoghese si limita ad una gara di sacrificio sulla fascia senza mai farsi vedere dalle parti di Oblak.

In avvio di ripresa Simeone toglie l'impalpabile Fernandez a centrocampo e inserisce Carrasco accentrando Koke. Dopo soli 2' l'Atletico ha la grande occasione di pareggiare, ma Griezmann calcia contro la traversa un rigore concesso da Clattenburg per fallo di Pepe su Torres. Subito dopo Zidane perde Carvajal per un problema muscolare, il laterale spagnolo esce fra le lacrime lasciando il posto a Danilo. Atletico ancora ad un passo dal pareggio al 53' con una deviazione in mischia di Savic che termina di un soffio a lato. I colchoneros provano a spingere con maggior determinazione, a tratti chiudendo il Real nella sua metà campo. Prima Koke e poi Saul provano ad impensierire Navas ma senza esito. Al 70' è invece il Real ad avere l'occasione del raddoppio: Modric vede l'inserimento di Benzema sulla destra, il francese si presenta a tu per tu con Oblak che lo ipnotizza e con un grande intervento tiene ancora in piedi l'Atletico. La squadra di Zidane fallisce ancora il colpo del ko pochi minuti dopo, prima con Ronaldo e poi con Bale. E come sempre succede un minuto dopo viene punito: cross dalla destra al volo di Juanfran e deviazione vincente sotto misura di Carrasco. 1-1. Il Real sembra stanco, non a caso Zidane manda in campo Isco e Lucas Vazquez al posto di Kroos e Benzema. La rete moltiplica invece le forze dell'Atletico tanto da sfiorare il raddoppio con Torres. Gli ultimi squilli sono però di marca merengues, con Bale che non trova lo specchio della porta con un colpo di testa su angolo di Modric. Si va ai supplementari, esattamente come due anni fa.

Le due squadre sono stanche nei supplementari, si aprono così ampi varchi da una parte e dall'altra. L'Atletico sembra averne di più, ma il Real quando può distendersi in velocità dà l'impressione di poter fare male. Le occasioni migliori per Ronaldo e Lucas Vazquez da una parte, per Griezmann dall'altra. L'esito inevitabile sono i calci di rigore. Decisivo l'errore di Juanfran che colpisce il palo, Ronaldo con l'ultimo rigore regala l''Undecima' Coppa dei Campioni al Real Madrid. Sarà notte di festa alla Fontana di Cibeles a Madrid, ma l'immagine più bella resta Juanfran che si scusa con i suoi tifosi e viene applaudito da tutto lo spicchio colchoneros.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Premier League - Manchester United vs Manchester City

Mourinho colpito da bottiglietta dopo derby Manchester

Il tecnico dello United coinvolto in una megarissa con i giocatori del City, ferito anche l'assistente di Guardiola

Champions. Real Madrid V Borussia Dortmund

Pallone d'Oro: 5° trionfo per Ronaldo, raggiunto Messi

Il campione portoghese è stato premiato a Parigi. "Lavoro ogni anno per questo obiettivo"

Londra, presentazione logo e programma Europei 2020

Europei 2020, si giocherà a Roma la partita inaugurale

L'annuncio Uefa accolto con entusiasmo da Lotti e Raggi: "Una splendida notizia"

"Inter nelle fogne": bufera per frasi anti-neroazzurri su JuveTv

Un ospite dell'emittente bianconera ha insultato gli avversari a pochi giorni dalla partitissima dell'Allianz Stadium