Martedì 02 Maggio 2017 - 08:30

Champions, Real-Atletico primo atto: Simeone sfida ancora Zidane

Avversarie nelle finali del 2014 e del 2016, nei quarti nel 2015: stasera di nuovo in campo

Champions League, Real-Atletico primo atto: Simeone sfida ancora Zidane

Avversarie nelle finali del 2014 e del 2016, nei quarti nel 2015: il derby fra Real e Atletico Madrid è ormai diventato un grande classico anche in Champions League. In tutti e tre i precedenti appena citati a prevalere è sempre stato il Real, nel 2014 a Lisbona in panchina c'era Carlo Ancelotti per la storica 'Decima'. Lo scorso anno a San Siro, invece, l'allenatore dei Blancos era già Zinedine Zidane capace di fare centro in Europa alla prima occasione. Per il Cholo Diego Simeone, insomma, si prevede un doppio confronto da incubo. I colchoneros, però, proprio per la loro tempra e fama di squadra che non si arrende mai saranno un osso durissimo per Ronaldo e compagni.

Per la sfida del Bernabeu, Zizou dovrà fare a meno di Gareth Bale e al suo posto nel tridente offensivo dovrebbe giocare Isco. In difesa recuperato in extremis Varane al fianco di Sergio Ramos. Due assenze pesanti anche nell'Atletico, privo dei difensori Juanfran e Gimenez. Simeone si affiderà all'ex viola Savic in difesa al fianco di Godin. In attacco la coppia tutta francese Griezmann-Gameiro.

"Il passato è il passato e non ci si può contare sopra. In passato abbiamo vinto ma questo non significa che accadrà anche questa volta", ha dichiarato Zidane nel corso della conferenza stampa alla vigilia. "È una partita da 50-50, faremo di tutto per vincere. Non pensiamo al ritorno, tutta la nostra concentrazione è sulla sfida", ha aggiunto il tecnico francese.  "Le due squadre si conoscono bene - ha ricordato - e non cambieranno il loro atteggiamento solo per la sfida di stasera. Ci siamo preparati bene e siamo pronti. Non si sa mai cosa potrà accadere, ma non vediamo l'ora di scendere in campo".

"Non mi immagino il risultato della gara. Ma immagino una partita complicata a livello tattico. Loro partiranno forte, hanno la variante se giocare con Isco mezza punta, James o Asensio laterali. Ci sarà la pressione dell'ambiente, ma noi dobbiamo essere forti", ha detto invece Simeone. Per il tecnico dell'Atletico "segnare un gol sarà molto importante, visto che avremo la seconda partita in casa. Ma dobbiamo scendere in campo con la convinzione di poter vincere, sfruttando gli spazi che ci concederanno". Infine Simeone ha parlato anche dell'arbitraggio dopo le polemiche per la direzione al Bernabeu in Real-Bayern. "Sappiamo che non è facile arbitrare in quell'ambiente, ma spero che l'arbitro non si emozioni", ha concluso il Cholo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Premier, Guardiola contro il calendario: "Così uccidiamo i giocatori"

L'allenatore del Manchester City critico dopo gli infortuni subiti dai suoi nei giorni scorsi

Coppa Italia, derby Milano: Spalletti e Gattuso, vincere per svoltare

Un momento delicato per entrambe le squadre. Parola d'ordine: battere l'avversario

Roma vs Torino - Tim Cup 2017 2018

Coppa Italia, impresa Toro a Roma (1-2): granata staccano pass per quarti

Ottima partita dei granata che ci hanno creduto di più. La Roma si sveglia troppo tardi. Reti: De Silvestri, Edera e Schikh. Dzeko si fa parare un rigore

Atalanta vs Sassuolo - Coppa Italia 2017/2018

Coppa Italia, Sassuolo ko 2-1: Atalanta trova Napoli ai quarti

I nerazzurri hanno dominato la gara per 70 minuti, ma che nel finale hanno rischiato