Mercoledì 22 Novembre 2017 - 23:00

Champions League, Griezmann risolleva l'Atletico: Roma cade 2-0 a Madrid

Dopo un primo tempo giocato ad armi pari, i giallorossi sono capitolati nella ripresa

Atletico Madrid - Roma

L'uomo più discusso negli ultimi mesi, tra un futuro incerto e prestazioni incolori, tiene in piedi l'Atletico Madrid in Champions League. Antoine Griezmann con una splendida rovesciata punisce la Roma, che cade 2-0 al 'Wanda Metropolitano' (nel finale Gameiro chiude i conti) e deve rinviare il discorso qualificazione agli ottavi all'ultima giornata, quando basterà vincere all'Olimpico contro il fanalino di coda Qarabag per proseguire l'avventura europea.

Dopo un primo tempo giocato ad armi pari, i giallorossi sono capitolati nella ripresa, subendo la maggiore freschezza atletica dei colchoneros, costretti a portare a casa i tre punti per continuare a sperare. Missione riuscita per la banda di Simeone, che andrà ora a Stamford Bridge nell'ultimo turno per giocarsi il tutto per tutto contro il Chelsea di Antonio Conte.

In casa Roma confermate le indiscrezioni della vigilia: Di Francesco punta su un 4-3-3 con Bruno Peres sulla corsia destra al posto dell'indisponibile Florenzi; a centrocampo forze fresche con gli ingressi di Gonalons e Pellegrini nella linea a tre completata dall'insostituibile Nainggolan.

Davanti chance dal 1' per Gerson. Accanto a lui Dzeko e Perotti. Dalla parte opposta Simeone rinuncia a due totem come Godin e Gabi. Forfait dell'ultima ora anche per Juanfran, con Thomas che viene dirottato sulla destra. Davanti fiducia alla coppia Griezmann-Torres. Fin dai primi minuti il copione della gara è chiaro. L'Atletico prova a fare la partita, la Roma si difende con ordine e riparte. Con ottimi risultati in particolare sulla catena di sinistra, dove la coppia Kolarov-Perotti mette più volte in apprensione nelle prime battute la difesa dei colchoneros.

Al 6' Filipe Luis 'stoppa' Pellegrini pronto a battere a rete, una manciata di minuti più tardi Gerson spara alto da buona posizione sull'ottimo lavoro di sponda di Dzeko. Gli spagnoli si fanno vedere per la prima volta dalle parti di Alisson attorno al 20', prima con un colpo di testa di Koke che non spaventa il portiere brasiliano, poi con un traversone pericolosissimo di Carrasco, abile a superare Bruno Peres, che non viene raccolto né da Griezmann né da Koke.

La Roma resiste bene alle offensive dell'Atletico, ma rispetto alla battute iniziali è meno abile ad alleggerire la pressione e farsi vedere dalle parti di Oblak. Al 38' Griezmann manda sull'esterno della rete su invito di Saul dopo un errore di Bruno Peres, poco dopo Augusto Fernandez va in rete con un tiro dalla distanza (con evidente deviazione che spiazza Alisson) ma Kuipers annulla tutto per un precedente controllo con il braccio del centrocampista. Nella ripresa gli ospiti si fanno nuovamente vedere con il solito Kolarov, che semina il panico sulla sinistra, ma in qualche modo l'Atletico si salva.

Al 19' Nainggolan effettua un cross dalla destra che trova Oblak impreparato e termina la propria corsa contro il palo. I colchoneros però rispetto alla prima frazione spingono con maggiore insistenza e convinzione, anche grazie all'inserimento di Correa che imprime una svolta alla partita. L'ex Sampdoria al 22' scambia con Torres che non ci pensa due volte e calcia a rete: sfera a lato di un paio di metri. Due minuti dopo però il 'Wanda Metropolitano esplode'.

Correa con una magia sulla linea di fondo tiene il pallone in campo e crossa sul palo opposto per Griezmann, che con una splendida rovesciata trafigge Alisson. L'attaccante francese si sblocca dopo due mesi, spazza via tutte le critiche e porta avanti i padroni di casa. L'undici di Di Francesco accusa il colpo e i cambi nel finale (prima Defrel poi El Shaarawy) non si rivelano fruttuosi. Le due squadre si allungano, la Roma perde le distanze in mezzo al campo e trema ancora al 26'. Alisson tiene in piedi i suoi murando il tentativo di Torres.

Nainggolan è l'ultimo ad arrendersi, il suo colpo di testa al 36' sul cross di Kolarov finisce fuori. Quello del 'Ninja' tuttavia è l'ultimo sussulto dei giallorossi, dato che al 38' Bruno Peres per un intervento in ritardo su Filipe Luis rimedia il secondo giallo e lascia in dieci i suoi. I titoli di coda sul match li manda però Gameiro, che al 40' scatta sul filo del fuorigioco raccogliendo la splendida palla in verticale di Griezmann e infila a porta vuota dopo aver saltato Alisson. L'Atletico è ancora vivo, la Roma dovrà battere il Qarabag all'Olimpico nell'ultima giornata per essere sicura della qualificazione agli ottavi. 

Scritto da 
  • Alberto Zanello
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Fiorentina - Siviglia

Europa League, i sorteggi: Napoli-Lipsia e Lazio-Bucarest

L'Atalanta trova il Borussia Dortmund e il Milan i bulgari del Ludogorets

Monaco, i sorteggi della Champions League

Champions, agli ottavi Roma-Shakhtar e Juve-Tottenham

Sorteggi benevoli per le italiane. Il Real Madrid affronterà il Paris Saint Germain mentre il Chelsea il Barçelona

Europa League - Zulte Waregem vs Lazio

Europa League, Lazio ko indolore in Belgio: Zulte vince 3-2

Si chiude con una sconfitta la fase a gironi della coppa Europea. Ma i biancocelesti sono comunque già qualificati

Europa League - Atalanta - Olympique Lyonnais

Atalanta bella di Coppa. Anche il Lione deve inchinarsi

Quattro vittorie, due pareggi e il primo posto nel girone. La squadra di Gasperini va avanti alla grande in Europa League. E si candida al ruolo di sorpresa