Venerdì 22 Aprile 2016 - 15:45

Champions League a Milano come spada nella roccia: impossibile sollevarla

Arrivato a Palazzo Marino il trofeo che sarà assegnato a San Siro il prossimo 28 maggio

Champions League come spada nella roccia:impossibile sollevarla

 È arrivata a Palazzo Marino, la sede del Comune di Milano, la Champions League, a bordo di un van blu, una sorta di papamobile. La coppa dalle grandi orecchie è partita intorno alle 13 dallo stadio di San Siro, dove il 28 maggio si terrà la finale, e ha attraversato la città, scortata dai vigili in motocicletta, passando da alcuni dei punti principali come Cadorna, piazza Gae Aulenti, Porta Venezia e San Babila. Presenti tra gli altri gli ex capitani di Inter e Milan, Javier Zanetti e Franco Baresi.

 Divertente imprevisto durante l'arrivo della Champions League a Palazzo Marino. La coppa, che era fissata su un piedistallo all'interno di un furgone scuro, non si stacca in nessun modo. Le persone incaricate di portare in sala il trofeo provano disperatamente, ma niente da fare. E scattano le battute. "Chi la vince, vince anche il furgone", dice uno degli addetti che sta provando a tirarla fuori. L'altro risponde tra le risate generali: "E' come la spada nella roccia".

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Super Griezmann piega l'OM: Europa League all'Atletico Madrid

Per i colchoneros è il terzo trionfo, tutti sotto la guida di Diego Pablo Simeone

L'Atletico vince l'Europa League, Marsiglia ko 3-0

Per gli spagnoli doppietta di Griezmann e una rete di Gabi

ESP, UEFA CL, Real Madrid vs Juventus Turin

"Arbitro con un bidone al posto del cuore". Buffon sotto la disciplinare Uefa

Il caso del dopopartita di Real-Juve verrà esaminato il 31 maggio. Il portiere bianconero rischia sanzioni pesanti

Juventus vs Milan - Finale Coppa Italia TIM 2017/2018

Coppa Italia alla Juve: 4-0 a un piccolo Milan. Donnarumma disastro

Doppietta di Benatia, rete di Douglas Costa e autogol di Kalinic. Due gravi errori del portiere milanista. Dall’altra parte, perfetto Buffon