Martedì 15 Marzo 2016 - 23:45

Champions, Atletico Madrid soffre ma passa ai rigori: Psv ko

Dopo 120 minuti la sfida del 'Calderon' si decide dal dischetto: Simeone ai quarti

Simeone

120 minuti e 16 rigori hanno deciso la sfida tra Atletico Madrid e Psv Eindhoven: una maratona che ha premiato i Colchoneros di Simeone, che accedono ai quarti di Champions League. Decisivo il penalty di Juanfran, il sogno degli olandesi di Cocu si infrange invece nella traversa colpita da Narsingh. Ma gli olandesi, che mandano dai quarti da nove anni, escono a testa alta dalla doppia sfida, che mai li ha visti battuti: dopo lo 0-0 di Eindhoven, reti inviolate anche dopo regolamentari e supplementari al 'Calderon'.

La prima occasione della gara la creano i padroni di casa, con il tentativo ravvicinato di Griezmann sventato miracolosamente da Zoet che gli sbarra con prontezza la strada. Poi c'è lavoro per il portiere degli olandesi Oblak, che devia un pericoloso rasoterra di Van Ginkel in area destinato a Locadia. E' l'Atletico a tenere in mano le redini del gioco, ma il Psv c'è e mette duramente alla prova i madrileni, chiudendo gli spazi e mantenendosi minacciosi nelle ripartenze.

In apertura di ripresa Colchoneros pericolosi con una discesa di Griezmann, sventata da Isimat-Marin, e con un colpo di testa di Godin sul successivo corner. Grosso brivido per i padroni di casa al 13': sugli sviluppi di un contropiede, Locadia scarica il destro e Oblak devia la sfera sul palo. La difesa dell'Atletico si salva poi sul successivo tentativo di tap-in di De Jong e il tentativo di Van Ginkel. Rispondono gli spagnoli con una conclusione di Carrasco, che calcia alle stelle da ottima posizione dopo la respinta di Zoet su Filipe Luis.

Nelle file dei madrileni si mette in evidenza il vivacissimo Torres, che semina il panico nella difesa olandese: l'ex Milan prova il 'golazo' pennellando un pallonetto a scavalcare Zoet, la palla è alta di un nulla. Nel finale ci prova senza esito Griezmann ed ancora Torres sfiora il vantaggio con un siluro respinto con i pugni da Zoet sul palo. Lo 0-0 resiste anche nei supplementari, che si aprono con un colpo di testa del francese dell'Atletico Lucas Hernanez e si chiudono con l'ultimo rischio corso dalla squadra di casa, un velenoso sinistro di Guardado. Poi la lotteria dei rigori, che premia l'Atletico e punisce immeritatamente un orgoglioso Psv. Simeone può tirare un sospiro di sollievo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Champions League, Manchester City vs Napoli

Catalogna, Guardiola dedica la vittoria del City a indipendentisti in prigione

Jordi Sanchez e Jordi Cuixart sono in carcere per sedizione

Champions League, Maribor vs Liverpool

Champions, pari Real-Tottenham. Liverpool cala settebello

Clamoroso il tracollo del Siviglia, sconfitto per 5-1 dallo Spartak Mosca

Champions League, Manchester City vs Napoli

Champions League, non basta Diawara: City-Napoli è 2-1

Guardiola vince grazie alle reti di Sterling e Gabriel Jesus. Delusione per gli azzurri, con Mertens che sbaglia un rigore

Champions League - Conferenza stampa di presentazione Juventus - Sporting Lisbona

Champions, Allegri verso Juve-Sporting: "Non siamo in crisi, Dybala resta rigorista"

Tornare a vincere per mettersi alle spalle una sconfitta. E in ottica qualificazione per i bianconeri il successo è fondamentale