Martedì 15 Marzo 2016 - 23:45

Champions, Atletico Madrid soffre ma passa ai rigori: Psv ko

Dopo 120 minuti la sfida del 'Calderon' si decide dal dischetto: Simeone ai quarti

Simeone

120 minuti e 16 rigori hanno deciso la sfida tra Atletico Madrid e Psv Eindhoven: una maratona che ha premiato i Colchoneros di Simeone, che accedono ai quarti di Champions League. Decisivo il penalty di Juanfran, il sogno degli olandesi di Cocu si infrange invece nella traversa colpita da Narsingh. Ma gli olandesi, che mandano dai quarti da nove anni, escono a testa alta dalla doppia sfida, che mai li ha visti battuti: dopo lo 0-0 di Eindhoven, reti inviolate anche dopo regolamentari e supplementari al 'Calderon'.

La prima occasione della gara la creano i padroni di casa, con il tentativo ravvicinato di Griezmann sventato miracolosamente da Zoet che gli sbarra con prontezza la strada. Poi c'è lavoro per il portiere degli olandesi Oblak, che devia un pericoloso rasoterra di Van Ginkel in area destinato a Locadia. E' l'Atletico a tenere in mano le redini del gioco, ma il Psv c'è e mette duramente alla prova i madrileni, chiudendo gli spazi e mantenendosi minacciosi nelle ripartenze.

In apertura di ripresa Colchoneros pericolosi con una discesa di Griezmann, sventata da Isimat-Marin, e con un colpo di testa di Godin sul successivo corner. Grosso brivido per i padroni di casa al 13': sugli sviluppi di un contropiede, Locadia scarica il destro e Oblak devia la sfera sul palo. La difesa dell'Atletico si salva poi sul successivo tentativo di tap-in di De Jong e il tentativo di Van Ginkel. Rispondono gli spagnoli con una conclusione di Carrasco, che calcia alle stelle da ottima posizione dopo la respinta di Zoet su Filipe Luis.

Nelle file dei madrileni si mette in evidenza il vivacissimo Torres, che semina il panico nella difesa olandese: l'ex Milan prova il 'golazo' pennellando un pallonetto a scavalcare Zoet, la palla è alta di un nulla. Nel finale ci prova senza esito Griezmann ed ancora Torres sfiora il vantaggio con un siluro respinto con i pugni da Zoet sul palo. Lo 0-0 resiste anche nei supplementari, che si aprono con un colpo di testa del francese dell'Atletico Lucas Hernanez e si chiudono con l'ultimo rischio corso dalla squadra di casa, un velenoso sinistro di Guardado. Poi la lotteria dei rigori, che premia l'Atletico e punisce immeritatamente un orgoglioso Psv. Simeone può tirare un sospiro di sollievo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Europa League, Fiorentina non sfonda in Grecia: 0-0 con Paok

Europa League, Fiorentina non sfonda in Grecia: 0-0 con Paok

Prestazione da minimo sindacale per la squadra di Paulo Sousa

Europa League, crollo Inter: Hapoel passa a San Siro 2-0

Europa League, crollo Inter: Hapoel passa a San Siro 2-0

Vitor sblocca la partita, poi raddoppia Buzaglo

Europa League, festa Sassuolo con super Defrel: tris all'Athletic

Europa League, festa Sassuolo con super Defrel: tris all'Athletic

In evidenza anche il baby Lirola. Di Francesco soddisfatto

Europa League, Perotti illude Roma ma è solo 1-1 con i cechi del Viktoria

Europa League, Perotti illude Roma ma è solo 1-1 col Viktoria

Il pareggio arriva con Bakos che anticipa Juan Jesus e batte di testa un non impeccabile Alisson