Martedì 20 Dicembre 2016 - 22:15

Natale al Quirinale, Berlusconi evita Napolitano: Regista di cose che non mi piacciono

Baci e abbracci invece con l'ex fedelissimo Denis Verdini

Cerimonia al Quirinale, Berlusconi evita Napolitano

Tradizionale scambio di auguri della politica al Quirinale, ma a dominare non è stato il buonismo natalizio. Non è passato inosservato il fatto che il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi e il presidente emrito della Repubblica Giorgio Napolitano non si siano salutati, e anzi si siano evidentemente evitati. L'ex Cav non ne ha fatto mistero, e alla domanda dei cronisti se avesse fatto gli auguri all'ex capo dello Stato, ha risposto di no, "è il regista di troppe cose che non mi piacciono". Stretta di mano, abbraccio e baci invece con l'ex fedelissimo Denis Verdini. "Come va?", ha chiesto il senatore di Ala. "Speriamo bene", ha risposto il leader di Forza Italia. "Ok - ha poi aggiunto Verdini - ho salutato Silvio, ora posso anche andare".

Scritto da 
  • Silvia Caprioglio
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Oltre 1000 migranti salvati oggi dalle navi della Marina Militare

Si tuffano dal barcone per raggiungere soccorsi: dispersi 4 migranti. Fermati gli scafisti. Open Arms contro l'Italia

Fermo per undici persone dopo lo sbarco a Pozzallo. Salvini torna all'attacco: "Due navi di ong in mare, porti italiani li vedranno in cartolina"

Migranti, Ue stoppa Salvini su porti in Libia. Sì alla mediazione Conte

La Commissione spinge per "soluzioni europee" e maggiore cooperazione tra gli Stati. No categorico sulla possibilità di riconoscere i porti libici come sicuri

Montecitorio. Manifestazione del Movimento 5 stelle contro il Rosatellum

Decreto Dignità, Fico: "Credo a Di Maio". E la 'manina' diventa un'ossessione

Per il ministro "il numero della relazione una questione da chiarire ancora"

Funerali di Carlo Vanzina alla Basilica di Santa Maria degli Angeli

Vigilanza Rai, Berlusconi vuole Barachini. Per Consulta accordo su Antonini

La candidatura potrebbe essere apprezzata anche dal Movimento 5 Stelle