Giovedì 16 Novembre 2017 - 10:00

Centrosinistra, Veltroni chiede unità: "Ritrovarsi e smetterla con i tatticismi"

L'ex segretario Pd a Radio Capital critico anche nei confronti di Grasso e Boldrini: "C'è bisogno di costruire ponti, non di polemiche"

Walter Veltroni ospite a 1/2 ora in più

"Sono molto preoccupato" dall'esito delle prossime elezioni. "In questo momento sento che è in gioco qualcosa di molto importante, la possibilità per la sinistra di svolgere un ruolo rilevante. Credo non ci sia bisogno di tatticismi, bisogna andare alla sostanza delle cose. E' possibile non ritrovarsi tra persone che hanno valore e idee comuni?". Lo dice l'ex segretario Pd Walter Veltroni a Radio Capital.

Le polemiche degli ultimi giorni su Pietro Grasso e Laura Boldrini? "Sul fatto che i presidenti della Camere esprimano posizioni politiche io non ho nulla da dire, se non per il fatto che in questo momento vorrei che tutti quanti avessero la consapevolezza della fragilità di questo istante e della necessità di solidità. Abbiamo bisogno di costruttori di ponti e non di polemiche che rischiano di accentuare le divisioni".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Renzi ospite a Porta a Porta

Pd, Renzi 'indisponibile' a confronto con Di Maio. Gentiloni e Zingaretti attesi a Ravenna

La festa dell'Unità si terrà in Emilia dal 24 agosto al 10 settembre. È già polemica sull'invito al vicepremier pentastellato

Governo, festa M5s. Grillo suona la campanella

Beppe Grillo compie 70 anni. M5S lo omaggia: "Paziente 0 che ha diffuso virus"

Il fondatore del blog scherza su Twitter: "Vi aspetto su Marte per il Movimento 6 Stelle! Siamo oltre!"

Audizione di Tito Boeri in Commissione Lavoro e Finanze congiunte

Dl dignità, M5s contro Boeri: "Non è un tecnico ma un politico, si dimetta"

Nel frattempo continua il pressing dei partiti per modificare il decreto Dignità, e filtra l'idea di un'intesa M5S-Lega per introdurre le norme attraverso un apposito periodo transitorio

Al via il terzo giro di consultazioni al Quirinale per la formazione del nuovo governo

Pd, Grasso condannato a pagare oltre 83mila euro: "Pronto a ricorso"

Si tratterebbe della somma delle quote mensili di 1.500 euro che ogni eletto si impegna a versare al partito