Sabato 30 Aprile 2016 - 15:45

Comunali, Salvini: Berlusconi? Non mi interessano cambi umore

"Mi interessano i programmi", ha detto il leader della Lega Nord

Matteo Salvini inaugura la sede elettorale di Roma Lega - Noi con Salvini

"Se sarà fatta pace con Berlusconi? Finché il Milan fa pena non faccio la pace con nessuno. Ma, scherzi a parte, non mi interessano i cambi d'umore personali. Mi interessano i programmi. Chi sottoscrive il nostro progetto di Milano, dell'Italia ma anche dell'Europa va bene. O ci mettiamo d'accordo su tutti i punti o è un problema". Lo ha detto il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, arrivando in piazza San Carlo, a Milano, per l'apertura della campagna del Carroccio a Milano per il candidato del centrodestra Stefano Parisi. "I milanesi così come anche i bolognesi sono persone pragmatiche. Roma, invece, è stata una decisione palesemente sbagliata di Berlusconi. Ma la Meloni ce la farà lo stesso. Qui a Milano ci crediamo, perché ci sono un progetto e un candidato seri", ha aggiunto Salvini a chi gli chiedeva che cosa cambierà a Milano dopo la scelta di Alfio Marchini a Roma da parte di Forza Italia.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Comunali, 75 città al ballottaggio: quasi tre milioni alle urne

Quattordici i capoluoghi al voto. La Sicilia la regione con il maggior numero di elettori impegnati

Pensioni, Di Maio annuncia: "Aumenteremo le minime con il taglio di quelle d'oro"

Il ministro vuole eliminare le "distorsioni del vecchio metodo retributivo". E promette: "Con il miliardo risparmiato aiuteremo chi prende meno"

Roma, Elezioni comunali Municipio VIII

Dall'accordo di governo guadagna più M5S o Lega? Dai ballottaggi la prima risposta

Secondo gli ultimi sondaggi, Il Carroccio avrebbe 'asfaltato' gli alleati. Ma le stime non sempre sono infallibili

Centro Congressi "La Nuvola". XVII Congresso Nazionale della UIL

Di Maio: "Otto ore di lavoro utile gratis a settimana per avere reddito cittadinanza"

Il vicepremier alla platea della Uil: "Non daremo soldi per stare seduti sul divano"