Giovedì 11 Maggio 2017 - 13:30

Guaiana: Sono in carcere non abbiamo avuto neanche l'acqua

"Si sta consumando crimine contro umanità", denuncia l'attivista fermato a Mosca

 Cecenia, Guaiana: Sono in carcere non abbiamo avuto neanche l'acqua

"Sto bene, sono in carcere, in una stanza con altri quattro attivisti russi e un poliziotto. Ogni tanto vengono a farci domande e chiedere documenti, in particolare a me per il visto. Non sappiamo cosa succederà adesso. Non abbiamo ancora mangiato, non ci hanno portato neanche un biacchiere d'acqua". Lo ha detto, al telefono con Rainews24, l'attivista Lgbt Yuri Guiana arrestato in Russia questa mattina.

"E' una cosa senza precedenti. In Cecenia gli omosessuali vengono torturati e uccisi. Questo potrebbe essere considerato un crimine contro l'umanità. Noi chiediamo che i cittadini russi abbiamo diritto di vivere in libertà e che questi crimini cessino immediatamente e lo chiediamo in maniera pacifica". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Navi Open Arms sbarcate a Palma: a bordo i due corpi e Josefa

I cadaveri della donna e del bimbo, recuperati a largo delle coste della Libia, erano stati ripresi in un video choc pubblicato dall'ong su Twitter. La superstite tratta in salvo sarà affidata alle cure mediche

L'automobile della Guardia di Finanza parcheggiata

Palermo, rete di Caf favoriva l'immigrazione clandestina: 9 arresti

Inoltravano istanze per il rinnovo o l'ottenimento del permesso di soggiorno sulla base di documentazione fiscale e assunzioni fittizie

Cernusco sul Naviglio, il luogo del lancio del sasso sulla statale

Piacenza, barista aggredita e violentata: 34enne arrestato a Milano

L'aggressore ha sorpreso la donna mentre stava chiudendo il bar e l'ha stuprata per ore