Giovedì 11 Maggio 2017 - 13:30

Guaiana: Sono in carcere non abbiamo avuto neanche l'acqua

"Si sta consumando crimine contro umanità", denuncia l'attivista fermato a Mosca

 Cecenia, Guaiana: Sono in carcere non abbiamo avuto neanche l'acqua

"Sto bene, sono in carcere, in una stanza con altri quattro attivisti russi e un poliziotto. Ogni tanto vengono a farci domande e chiedere documenti, in particolare a me per il visto. Non sappiamo cosa succederà adesso. Non abbiamo ancora mangiato, non ci hanno portato neanche un biacchiere d'acqua". Lo ha detto, al telefono con Rainews24, l'attivista Lgbt Yuri Guiana arrestato in Russia questa mattina.

"E' una cosa senza precedenti. In Cecenia gli omosessuali vengono torturati e uccisi. Questo potrebbe essere considerato un crimine contro l'umanità. Noi chiediamo che i cittadini russi abbiamo diritto di vivere in libertà e che questi crimini cessino immediatamente e lo chiediamo in maniera pacifica". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cadaveri di tre alpinisti segnalati sul Monte Bianco

Cadaveri di tre alpinisti segnalati sul Monte Bianco

Non  si esclude che possa trattarsi di un incidente avvenuto in tempi  non recenti

Continuano le indagini sullo scandalo alimentare delle uova contaminate con l'insetticida Fipronil

Uova contaminate, migliaia sequestrate ad Ancona e Viterbo

Si aggiungono a quelli già comunicati dal Ministero della Salute

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

L'intera famiglia è stata salvata dalle macerie. "Un vero e proprio miracolo", commenta la direttrice sanitaria dell'Asl Napoli 2