Lunedì 22 Agosto 2016 - 15:15

Catania, ragazzi egiziani aggrediti da italiani: uno è grave

Fermati per il pestaggio i fratelli Giacomo e Davide Severo e Antonino Spitale

Catania, ragazzi egiziani aggrediti brutalmente da italiani: uno è grave

Tre ragazzini di nazionalità egiziana sono stati picchiati selvaggiamente da tre ragazzi italiani, tutti maggiorenni, che sono stati fermati e saranno interrogati dal gip. E' accaduto a San Cono, piccolo paesino in provincia di Catania. Dalla procura di Caltagirone, che indaga sull'accaduto, fanno sapere che uno dei tre minorenni ha riportato delle gravi lesioni alla testa: per questo è stato ricoverato in ospedale. Gli altri due hanno riportato lesioni di varia entità. Tutti e tre sono ospiti del centro di prima accoglienza per minori vicino al centro di San Cono.

I tre fermati per il pestaggio sono due fratelli, Giacomo Severo (classe 1984), Davide Severo (classe 1993) e Antonino Spitale (del 1998). Sono tutti ragazzi del luogo. I carabinieri di Catania fanno sapere che sono stati fermati alle 2 di notte di ieri. A loro carico ci sono le accuse di tentato omicidio, lesioni personali e porto abusivo di armi.

I motivi che hanno portato all'aggressione non sono ancora stati chiariti ma dalla procura non escludono nessuna pista, nè le motivazioni razziali nè personali. La procura è inoltre in possesso di riprese video che ora verranno analizzate. Si ricercano i complici dei tre italiani fermati, ovvero coloro che si trovavano alla guida delle vetture con le quali i tre minorenni sono stati bloccati.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nashville sparatoria in un locale

Usa, spari in una scuola in Indiana: due feriti, fermato sospetto

Colpita la Noblesville West Middle School di Indianapolis

Roberto Izzo in aula per deporre durante il processo per la strage di Piazza Loggia

Mostro Circeo, Izzo a pm: "Nel '75 uccidemmo una 17enne veneta"

Ha raccontato ai magistrati la verità su Rossella Corazzin, sparita 43 anni fa dai boschi di Tai di Cadore mentre era in vacanza. Fu violentata da un branco di 10 uomini e poi ammazzata

L'esercito dei bambini scomparsi: in Italia sparisce un minore ogni 48 ore

Nel 2017 il Telefono Azzurro ha gestito 177 casi. Il Lazio la regione più problematica

La polizia di Frontiera Francese continua i controlli alla stazione di Bardonecchia

Migranti, trovato cadavere al confine tra Italia e Francia

Il corpo rinvenuto a Bardonecchia, nei pressi del sentiero montano dell'orrido del Frejus