Venerdì 26 Agosto 2016 - 21:00

Catania, morto annegato medico che era stato rapito dall'Isis

Ignazio Scaravilli era stato sequestrato in Libia nel gennaio 2015 e rilasciato il 9 giugno

Catania, muore travolto da un'onda il medico siciliano sopravvissuto all'Isis

Ignazio Scaravilli, medico catanese rapito dall’Isis in Libia nel gennaio 2015 e rilasciato circa sei mesi dopo (il 9 giugno), è morto annegato a Catania. Oggi attorno alle 12.30 è rimasto bloccato sulla scogliera di San Giovanni Li Cuti: i tentativi per liberarlo sono durati più di due ore ma l'uomo non ce l'ha fatta con il sopraggiungere dell'alta marea. Intervenuti sul posto vigili del fuoco, guardia costiera e polizia.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'Italia ancora nella morsa del freddo. Neve e venti forti

L'Italia ancora nella morsa del freddo: neve e venti forti

Nord nel gelo, centro-sud ed Emilia dovranno fare i conti con la neve

Milano, altro femminicidio: donna uccisa in casa

Milano, altro femminicidio: donna uccisa in casa

A trovarla è stato il marito, da chiarire il suo ruolo

Catania, arrestato il pericoloso boss Nizza

Catania, arrestato boss Nizza: era tra i 100 latitanti più pericolosi

Minniti soddisfatto: "Successo investigativo di alto livello"

Papa: Accogliamo migranti, anche noi siamo forestieri

Il Papa: Accogliamo i migranti, anche noi siamo forestieri

Francesco celebra così la giornata mondiale del Rifugiato