Martedì 28 Novembre 2017 - 08:30

Catania, gestione illecita dei rifiuti: in manette boss e imprenditori

Il blitz della Dia. Sedici arresti, tra cui esponenti dei clan Cappello e Laudani

Operazione DIA a Brescia

Sedici persone, tra cui imprenditori, funzionari amministrativi e boss dei clan Cappello e Laudani di Catania, sono stati arrestati perché coinvolti nella illecita gestione della raccolta dei rifiuti, nei comuni di Trecastagni, Misterbianco e Aci Catena, con diramazioni nella Sicilia Orientale.

Il blitz della Direzione investigativa antimafia di Catania, supportata dai Centri operativi di Palermo, Reggio Calabria, Caltanissetta e dalla Dia di Roma, nonché dalla Sezione operativa di Messina è scattato nella mattinata, su delega della Procura distrettuale della Repubblica di Catania. Sono state sequestrate inoltre le società per un valore complessivo di 30 milioni di euro circa.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Milano, Infortunio sul lavoro a Palazzo Reale

Teramo, morta una donna di 48 anni: è precipitata da belvedere di Campli

Il volo da un'altezza di circa 10 metri. Per lei non c'è stato niente da fare

Pioggia in Piazza Duomo

Meteo, perturbazioni al Nord con rischio di forti temporali

Solo a metà settimana la situazione andrà migliorando con una prevalenza di tempo buono e con temperature di nuovo in rialzo

TOPSHOT-SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, anche la Germania ne accoglierà 50. Ma Praga attacca: "Richiesta di Roma è via per l'inferno"

Conte: "Solidarietà Ue sta diventando realtà". Spagna all'attacco: "Con linea dura dell'Italia si rischia disintegrazione Unione"

Presentazione Mediafriends Cup

E' morto il dottor Franco Mandelli: il presidente dell'Ail aveva 87 anni

Professore emerito di ematologia alla Sapienza di Roma, aveva dedicato la sua vita allo studio delle leucemie