Venerdì 17 Novembre 2017 - 16:30

Catalogna, rinviata decisione su estradizione Puigdemont, udienza il 4/12

I mandati europei sono stati spiccati per sedizione, ribellione, malversazione, disobbedienza e prevaricazione

A protestor holds the Catalan flag as he awaits the arrival of sacked Catalan President Carles Puigdemont at court in Brussels

Si è conclusa senza alcuna decisione l'udienza sul mandato d'arresto europeo nei confronti dell'ex presidente della Generalitat di Catalogna, Carles Puigdemont, e di quattro suoi ex consiglieri. Lo ha fatto sapere l'avvocato di Puigdemont, in tribunale a Bruxelles.

Mentre la procura belga ha chiesto l'applicazione del mandato d'arresto, i legali dell'ex governatore e degli ex consiglieri faranno valere le proprie posizioni a un'udienza il 4 dicembre.

I mandati europei sono stati spiccati per sedizione, ribellione, malversazione, disobbedienza e prevaricazione nei confronti di Puigdemont, Antoni Comín, Clara Ponsatí, Lluís Puig e Meritxell Serret. Tutti si trovano in Belgio in regime di libertà vigilata. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Brexit

Brexit, sì del Parlamento Ue all'accordo Londra-Bruxelles

Per Strasburgo l'uscita della Gran Bretagna è "legittima" e l'intesa è sufficiente per aprire la fase due dei negoziati

Un altro successo per Ariane 5. Lanciati nello spazio 4 satelliti Galileo

Sesta missione positiva nel 2017. I satelliti collocati perfettamente. Soddisfazione Avio (che produce i motori a propulsione solida): "Siamo player di riferimento per i lanciatori. Va avanti lo sviluppo del nuovo Vega C"

Members of Palestinian Hamas security forces survey the scene of an explosion in the northern Gaza Strip

Gerusalemme, Israele bombarda postazioni Hamas a Gaza

La proposta di Erdogan: "La città santa capitale della Palestina"

Republican candidate for U.S. Senate Judge Roy Moore speaks during a campaign rally in Midland City

Alabama, vince Jones: sconfitto Moore, il candidato di Trump

Il repubblicano era uan figura contestata per le accuse di aver molestato delle adolescenti quando aveva 30 anni