Venerdì 20 Ottobre 2017 - 21:30

Catalogna, re Felipe: "È e sarà parte Spagna, secessione inaccettabile"

Un nuovo messaggio del monarca alla vigilia dell'applicazione dell'articolo 155 da parte del governo Rajoy

Princess of Asturias Awards 2017 in Oviedo

La Catalogna "è e sarà parte essenziale" della Spagna, le cui "legittime istituzioni democratiche" risolveranno questo "inaccettabile tentativo di secessione" nell'ambito del rispetto della Costituzione. Così il re spagnolo, Felipe VI, a proposito della situazione in Catalogna, nel discorso pronunciato alla cerimonia di consegna dei premi Princesa de Asturias, che si è tenuta nel teatro Campoamor di Oviedo, alla presenza del premier Mariano Rajoy e di diversi rappresentanti dell'Ue.

"La Spagna deve affrontare un inaccettabile tentativo di secessione in parte del suo territorio nazionale e lo risolverà per mezzo delle sue legittime istituzioni democratiche, nell'ambito del rispetto della nostra Costituzione e attenendosi ai valori e principi della democrazia parlamentare", ha detto il re. Presenti al suo discorso le tre massime autorità dell'Ue, cioè il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, quello del Consiglio europeo Donald Tusk e il presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani, che hanno vinto il premio per la Concordia, assegnato all'Ue. Si è trattato del primo intervento di re Felipe VI dopo il messaggio straordinario alla nazione che pronunciò lo scorso 3 ottobre, due giorni dopo il referendum sull'indipendenza dichiarato illegale dalla Corte costituzionale. Questo nuovo messaggio del monarca giunge alla vigilia dell'applicazione dell'articolo 155 da parte del governo Rajoy. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Zimbabwe, Mugabe resiste e non si dimette. Lui e la moglie espulsi dal partito

Il discorso in tv: "Restituire la normalità al Paese". Mnangagwa prende il posto del presidente come leader di Zanu-Pf

The Argentine military submarine ARA San Juan and crew are seen leaving the port of Buenos Aires

Argentina, sette tentativi falliti di chiamate d'emergenza dal sottomarino scomparso

I segnali ricevuti fra le 10.52 e le 15.42 ora locale e hanno avuto una durata dai 4 ai 36 secondi. Non si è però riusciti a stabilire un contatto

Proteste in Zimbabwe

Zimbabwe, manifestanti anti-Mugabe marciano verso residenza presidente

Il nipote: "Lui e la moglie Grace sono pronti a morire per ciò che è giusto e non hanno intenzione di dimettersi"

The Argentine military submarine ARA San Juan and crew are seen leaving the port of Buenos Aires

Argentina, sottomarino militare scomparso da 2 giorni nell'Atlantico: ricerche in corso

A bordo 44 membri dell'equipaggio. Sarebbe andato a fuoco il sistema radio all'interno dell'imbarcazione